• Media
  • venerdì 5 giugno 2015

La storia del mondo in formato “clickbait”

Un articolo satirico del Washington Post immagina quali stratagemmi enfatici avrebbero usato i giornali di oggi davanti ai grandi avvenimenti storici

di Alexandra Petri – Washington Post

Alexandra Petri cura Compost, il blog satirico del Washington Post. In questo articolo immagina in che modo avrebbero trattato alcuni avvenimenti storici i siti di news che fanno il cosiddetto clickbait: cioè l’uso di toni enfatici, retorici e allusivi nei titoli e nei lanci sui social network, utilizzati come esca per attirare persone sulla propria pagina. Alcune formule sono state adattate perché suonassero più familiari ai lettori italiani.

***

– 70 foto della Terra come non l’avete mai vista

– All’inizio crederete che si tratti del solito disegno di un mammut in una caverna… La sua storia vi commuoverà

– 10 modi che FUNZIONANO DAVVERO per ingraziarsi gli dei

– Il suo codice di leggi era così famoso che il suo nome è diventato una parola che usiamo tutti i giorni

– 15 motivi per cui la Repubblica è superata, qui a Roma

– I 60 traditori che hanno ucciso Giulio Cesare – CHI SONO, LE FOTO

– Augusto ha appena dimostrato di essere il migliore imperatore di tutti i tempi: guardate cosa fa in questo video…

– Babilonesi choc: «La terra è piatta!»

– «No, è rotonda», dicono i Greci. È giallo fra gli astronomi

– Questo marinaio pensava di essere arrivato in India. Quello che ha scoperto vi cambierà la giornata

(Luca Sofri sull’adescamento da tweet)

– Si sposa sei volte, divorzia solo da due mogli, muore in modo orribile: il video

– L’invenzione di Johannes Gutenberg che cambierà per sempre il corso della storia

– Il francobollo che lo rese il Re più popolare della storia

– 9 cose su Napoleone che non avete mai osato chiedere

– La breccia di Porta Pia è stata aperta con questo semplice trucchetto…

– «Io, cugino dell’Arciduca Ferdinando nell’inferno di Sarajevo» (VIDEO, FOTO)

– 14 semplici modi per far finire la Prima Guerra Mondiale (il settimo è il nostro preferito)

– 29 consigli degli esperti per giocare meglio in Borsa

– In migliaia sbarcano su una spiaggia francese e muoiono: ecco cosa è successo

– I sei cani-astronauta più belli che abbiate mai visto (FOTO)

– Si dispera per la separazione dei Beatles, suo papà le fa tornare il sorriso con un discorso stupendo

©Washington Post 2015

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.