• Sport
  • giovedì 4 Giugno 2015

Lo sciatore caduto in un crepaccio in Svizzera, con una telecamera GoPro

Benjamin Spilthooren stava faceva scialpinismo su una montagna delle Alpi Pennine: ha filmato la sua caduta e anche i soccorsi

Negli ultimi giorni sta circolando molto il video di un uomo che durante una gita di scialpinismo è caduto in un crepaccio. Il 24 maggio Benjamin Spilthooren, francese di 33 anni munito di telecamera GoPro, stava scendendo dallo Strahlhorn, una montagna delle Alpi Pennine: lo Strahlhorn si trova in Svizzera ed è particolarmente frequentata dagli sciatori, soprattutto in questo periodo dell’anno. Durante la discesa Spilthooren è caduto in un crepaccio: ha cercato di tenersi attaccato ai bordi della voragine per evitare di precipitare, ma non ce l’ha fatta ed è scivolato. Grazie a un chiodo da ghiaccio, cioè uno strumento di sicurezza usato dagli alpinisti per ancorarsi alle pareti ghiacciate, è riuscito a bloccarsi e non scendere oltre un certo livello di profondità. Una volta fermo, Spilthooren non ha potuto fare altro che aspettare i soccorsi. È stato recuperato da una guida svizzera, Yvan Duc, e due suoi collaboratori, che gli hanno lanciato una corda e l’hanno tirato fuori dal crepaccio.