• Italia
  • mercoledì 1 Aprile 2015

L’incidente della Ferrari nel centro di Roma

C’entrano un parcheggiatore, un turista olandese e la sua Ferrari finita contro un negozio nel centro di Roma

Stanno girando molto da ieri le immagini e la storia dell’incidente di una Ferrari nel centro di Roma, vicino al Viminale, nella mattina del 30 marzo. La Ferrari, guidata da un parcheggiatore di 38 anni, che non si è fatto male, è finita alle 6.30 contro la vetrina di un negozio di abbigliamento. Il parcheggiatore lavorava per un hotel in piazza della Repubblica e stava portando la Ferrari, di proprietà di un turista olandese, dal garage convenzionato all’hotel, distanti poche centinaia di metri.

Sembra che la causa dell’incidente sia stata la poca praticità del parcheggiatore con l’uso del cambio automatico. Scrive il Corriere della Sera che inizialmente «fra i curiosi che per ore hanno assistito – e filmato – i pompieri all’opera per liberare i resti della Ferrari dall’edificio semicrollato, era convinzione diffusa che l’autista si fosse fatto prendere dall’eccitazione». Sempre il Corriere della Sera riporta le parole del parcheggiatore: «Macchè sborone, mi sono sbagliato: invece del freno, ho pigiato sull’acceleratore». Le assicurazioni dovranno ora prendersi carico del risarcimento al turista e ai proprietari del negozio, ma non è ancora chiaro chi dovrà pagare. Il commento del marito di Orietta, la proprietaria del negozio, è stato: «Mi hanno svegliato alle 8, avevo la febbre alta. Mi dicono che c’è stato un incidente, un problema alla saracinesca. Penso: “Chiamo il tecnico, è roba delicata, si rompe facile”. Ma quando sono arrivato mi è quasi venuto un colpo: era venuto giù tutto».

foto: ANSA/CLAUDIO PERI