• Sport
  • lunedì 23 Marzo 2015

Il Barcellona ha vinto il Clásico

Foto, racconto e video della partita più attesa del campionato spagnolo, decisa da un gol difficilissimo di Luis Suárez

Domenica sera il Barcellona ha battuto 2-1 il Real Madrid in una delle partite più attese della stagione del campionato spagnolo di calcio, il cosiddetto Clásico. Il Barcellona ha vinto grazie ai gol del difensore Jérémy Mathieu e a un altro bellissimo dell’attaccante Luis Suárez. L’unico gol del Real Madrid, quello del momentaneo pareggio, è stato segnato da Cristiano Ronaldo.

Grazie alla vittoria di ieri, il Barcellona ha quattro punti in più del Real Madrid a dieci giornate dalla fine del torneo. Ed è un fatto notevole: all’inizio della stagione circolava molto scetticismo nei confronti del Barcellona e il Real Madrid era considerato la squadra europea più forte in circolazione (la partita del girone di andata, giocata a ottobre, era finita 3-1 per il Real Madrid, che aveva dominato).

La partita è stata piuttosto divertente: il Real Madrid è sembrato più in forma rispetto all’ultimo deludente periodo e il Barcellona – al contrario del gioco espresso negli ultimi anni – ha cercato perlopiù di passare la palla il più velocemente possibile ai propri attaccanti – Messi, Neymar e Suárez, tre fra i più forti al mondo – rendendo il gioco molto vivace.

Il Barcellona è andato in vantaggio al 19esimo minuto grazie al primo gol in campionato del 31enne difensore Jérémy Mathieu, su una punizione battuta da Lionel Messi (l’acquisto di Mathieu in estate era stato molto criticato per via del costo ritenuto eccessivo per un difensore sopra i trent’anni: 20 milioni di euro).

Il Real Madrid ha reagito praticamente subito: al 31esimo Luka Modrić ha passato la palla nei pressi dell’area di rigore avversaria a Karim Benzema, che invece di controllarla ha toccato il pallone di tacco indirizzandolo verso il centro, in uno spazio vuoto lasciato dai difensori del Barcellona. Cristiano Ronaldo ha occupato lo spazio vuoto e tirato di punta, anticipando l’intervento in scivolata di Dani Alves.

Poco prima dell’intervallo il Real Madrid ha avuto due occasioni con Gareth Bale: al 40esimo, su un cross di Marcelo, Cristiano Ronaldo l’ha toccata di testa per Bale, che da solo in mezzo all’area era riuscito a segnare. Ma il gol è stato annullato per il fuorigioco di Ronaldo, che al momento del cross si trovava un pelo al di là della linea dei difensori avversaria (sul momento sembrava che il gol fosse stato annullato per la posizione di Bale, che invece era regolare). Poco dopo, nell’azione seguita a un calcio d’angolo per il Real Madrid, Bale si è trovato il pallone sui piedi all’interno dell’area ma ha calciato fuori.

 

Il Real Madrid ha cominciato forte il secondo tempo ma il Barcellona è passato in vantaggio grazie a un gol spettacolare di Luis Suárez. Nell’azione del gol, Dani Alves ha lanciato Suárez con un pallonetto dalla fascia destra dell’area del Barcellona, e Suárez ha fatto una cosa complicatissima: con un solo tocco ha messo a terra il pallone, allungandoselo sulla destra per essere pronto al tiro; una frazione di secondo dopo ha tirato un preciso rasoterra sul secondo palo, su cui Casillas non poteva arrivare – si trovava ancora molto fuori dai pali – e che probabilmente nemmeno si aspettava.

Dopo il gol di Suárez il Barcellona è riuscito a controllare la partita, impedendo al Real Madrid di pareggiare. Nella prossima giornata il Barcellona giocherà in casa del Celta Vigo, mentre il Real Madrid ospiterà il Granada.