• postit
  • martedì 24 Febbraio 2015

Il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti non procederà contro George Zimmerman, l’uomo che nel 2012 in Florida aveva ucciso il 17enne nero Trayvon Martin

Il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti ha detto che non procederà contro George Zimmerman, l’uomo che nel 2012 ha ucciso il 17enne nero Trayvon Martin a Sanford, in Florida: l’inchiesta federale non ha raccolto prove sufficienti per contestare la violazione dei diritti civili e il caso è stato dunque dichiarato chiuso.

Nel luglio del 2013 un tribunale di contea della Florida aveva dichiarato George Zimmerman non colpevole per l’omicidio: nonostante Zimmerman avesse ammesso di aver sparato al diciassettenne, la corte lo aveva dichiarato non colpevole perché aveva sparato per legittima difesa. Il processo era stato molto seguito da tutti i media americani e la sentenza era stata molto commentata: il caso aveva anche suscitato molte proteste.

Questo è un post della categoria PostIt, che rimanda direttamente alla fonte originale della notizia dalla homepage del Post.

Se siete arrivati su questa pagina attraverso i feed RSS o dai social network, potete leggere il contenuto di questa notizia sulla fonte originale cliccando sul titolo qui sopra.
Qui c'è l'elenco di tutti gli ultimi PostIt.