• Mondo
  • mercoledì 24 Dicembre 2014

L’IS ha catturato un pilota giordano

La notizia è stata confermata dall'esercito della Giordania: su Twitter diversi account jihadisti dicono che l'IS ha abbattuto il suo aereo da guerra

Diversi account Twitter legati allo Stato Islamico, il gruppo estremista sunnita che controlla ampie zone di territorio tra Siria e Iraq, hanno annunciato e rivendicato l’abbattimento di un aereo da guerra sopra Raqqa, in Siria, e la cattura del pilota che si trovava a bordo. L’aereo, stando a quanto riferisce l’IS, stava compiendo un attacco sopra la città siriana considerata la capitale del Califfato Islamico. Il pilota catturato è di nazionalità giordana (e circola anche un nome, online, non confermato da fonti ufficiali): la cattura è stata confermata anche dall’esercito giordano. L’IS sta diffondendo su Twitter alcune foto del pilota, sia durante la cattura che “in borghese” fuori dal contesto di operazioni militari. Finora non è arrivata conferma dell’abbattimento dell’aereo da guerra, che potrebbe anche essere caduto per un guasto. Nel caso la notizia fosse confermata, comunque, sarebbe il primo caso di aereo da guerra abbattuto dall’IS e una dimostrazione di nuove risorse e capacità del gruppo.

 

La Giordania fa parte della coalizione internazionale guidata dagli Stati Uniti che da diversi mesi ha cominciato una campagna militare aerea contro lo Stato Islamico in Iraq e in Siria. Ha partecipato direttamente ad alcune operazioni militari in Siria contro postazioni dell’IS e in passato ha contribuito agli sforzi per interrompere le linee di finanziamento alle organizzazioni terroristiche ed estremiste.