• Sport
  • sabato 29 Novembre 2014

Il Real Madrid ha tolto la croce dal simbolo, negli Emirati Arabi Uniti

La croce che decora la caratteristica corona è stata di nuovo rimossa, dalla carta di credito della squadra, realizzata da uno sponsor del posto

di Ishaan Tharoor - Washington Post

Il Real Madrid ha nuovamente cancellato la croce cristiana che decorava il suo stemma ufficiale dopo aver firmato un accordo di sponsorizzazione con la Banca Nazionale di Abu Dhabu. Durante una cerimonia negli Emirati Arabi Uniti questa settimana, il presidente della squadra, Florentino Perez, ha rivelato una nuova carta di credito della banca che vale anche come tessera del Real Madrid. Sulla carta, nel simbolo della squadra manca la croce che adorna la corona reale del club. La stessa scelta grafica era già stata fatta per una simile occasione due anni fa.

madrid-before-after

La decisione è probabilmente anche in questo caso un gesto per avvicinare i fan musulmani della squadra. Il simbolo del Real Madrid, infatti, non è stato alterato se non nelle carte di credito emesse negli Emirati Arabi Uniti. Secondo Perez, l’accordo con la banca di Abu Dhabi rappresenta una «alleanza strategica con una delle istituzioni più importanti del mondo». Il Real Madrid, una delle squadre più conosciute e più titolate d’Europa, ha una storia antica e ricca. È emerso dalla guerra civile come la squadra della classe dirigente, monarchica e favorita dal dittatore Francisco Franco. La sua rivalità con il Barcellona, una squadra che ancora oggi si considera un veicolo del nazionalismo catalano, è leggendaria. «So che per la gente locale ogni partita è speciale e i nostri collegamenti con gli Emirati Arabi Uniti stanno diventando sempre più forti» aveva detto Perez in una sua visita precedente: «[la nuova sponsorizzazione] aiuterà il club a conquistare i cuori dei tifosi in questo paese».

Il Real Madrid non è il solo ad aver compiuto questo tipo di operazioni. Il suo arcinemico, il Barcellona, ha appena realizzato uno spot insieme alla Qatar Airways che mostra una vista alla “terra del Barcellona” – una specie di mondo inventato fatto di grattacieli e jet setter cosmopoliti. Si tratta di uno scenario immaginario che non ha nulla a che fare con la Catalogna e che invece somiglia al mondo in cui i paesi del Golfo presentano sé stessi.


©Washington Post 2014
nella foto: il presidente del Real Madrid Florentino Perez ad Abu Dhabi (KARIM SAHIB/AFP/Getty Images)