• Cultura
  • mercoledì 29 Ottobre 2014

10 fantastici posti abbandonati, scelti dal Guardian

Dalle città nate improvvisamente durante la corsa all'oro negli Stati Uniti alla stazione di spionaggio creata a Berlino durante la Guerra Fredda

I luoghi abbandonati sono una categoria fotografica e turistica particolarmente affascinante e interessante, come mostrano facilmente i numerosi spazi che abbiamo dedicato al tema sul Post: città, centri commerciali, scuole, chiese. Il giornalista del Guardian Will Coldwell ha selezionato quelli che secondo lui sono i migliori dieci posti abbandonati al mondo, che nel tempo sono diventati popolari mete turistiche e, in alcuni casi, sono entrati a far parte del patrimonio storico e culturale degli stati in cui si trovano. Ci sono per esempio Bodie, in California, e St.Elmo, in Colorado, che testimoniano il rapido sviluppo e l’altrettanto rapida decadenza delle città legate alla corsa dell’oro e dell’argento di fine Ottocento; Tyneham, nel Dorset, soprannominato “il paesino che morì per l’Inghilterra”; la russa Pyramiden, che è anche il posto più a nord dove troverete un pianoforte a coda; e infine Fordlândia, costruita, come suggerisce il nome, dall’imprenditore statunitense Henry Ford nel bel mezzo della foresta amazzonica.

Dentro ogni foto, le storie di questi posti.