• Italia
  • sabato 25 ottobre 2014

Le foto della manifestazione della CGIL a Roma

Il più grosso sindacato italiano ha manifestato criticando il governo Renzi sul Jobs Act e chiedendo maggiori tutele per qualsiasi tipo di contratto

Si è tenuta oggi a Roma una manifestazione della CGIL – il più grosso sindacato italiano di sinistra – a sostegno di politiche di maggior tutela per i contratti lavorativi rispetto a quanto previsto dal Jobs Act, la legge sul lavoro del governo Renzi approvata dal Senato e in attesa dell’approvazione definitiva della Camera. Un grosso palco è stato allestito a piazza San Giovanni, dove poco prima delle 14 ha parlato il segretario generale della CGIL Susanna Camusso.

Camusso, fra le altre cose, ha detto che l’articolo 18, quello che ad oggi impone a un’azienda di riassumere un dipendente licenziato senza giusta causa, è «un diritto che deve essere esteso a chi non ce l’ha» e che la recente legge di stabilità approvata dal governo «non è sufficiente a cambiare strada». Camusso ha aggiunto che alla manifestazione erano presenti più di un milione di persone, mentre Repubblica scrive che ce n’erano circa 150mila. Alla manifestazione erano presenti anche alcuni esponenti della “minoranza” del PD, fra cui Pippo Civati, l’ex presidente del PD Gianni Cuperlo e l’ex viceministro all’Economia Stefano Fassina. Matteo Renzi oggi era impegnato nella quinta edizione della Leopolda.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.