La mostra di Van Gogh a Milano

Resterà aperta fino a marzo 2015, ma se non potete andarci qui ci sono alcune opere esposte: ritratti, disegni e dipinti a olio

Il 18 ottobre è stata inaugurata a Palazzo Reale di Milano la mostra Van Gogh. L’uomo e la terra, dedicata a uno dei più importanti e amati artisti del Novecento. La mostra – organizzata in collaborazione con Expo Milano – resterà aperta fino all’8 marzo 2015, e approfondisce in particolare il rapporto tra uomo e natura.

Le opere esposte sono 47 e provengono in particolare dal museo Kröller-Müller di Otterlo, dal Van Gogh Museum di Amsterdam, dal Centraal Museum di Utrecht e da importanti collezioni private. La mostra – allestita dall’architetto giapponese Kengo – è suddivisa in sei sezioni (L’uomo e la terra; Vita nei campi; Il ritratto moderno; Nature morte; Le lettere; Colore e vita) e raccoglie i primi disegni di contadini e pescatori, ritratti di amici, nature morte, dipinti a olio di paesaggi e vedute – come i panorami della Provenza – e della vita rustica e semplice nei campi. Le opere sono accompagnate e spiegate dalle parole dello stesso Van Gogh, estratte dalle numerose lettere inviate al fratello Theo, amici e famigliari.

Van Gogh. L’uomo e la terra è uno degli eventi organizzati per il 125 esimo anniversario della morte dell’artista – avvenuta il 29 luglio del 1890 – curati dalla fondazione Van Gogh Europe – un’istituzione sostenuta dal governo olandese per conservare e promuovere l’opera di Van Gogh.