Più di ottanta morti domenica a Gaza

Nella notte tra sabato 19 e domenica 20 – poche ore dopo che il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu aveva annunciato un’estensione delle operazioni militari di terra nella Striscia di Gaza – l’esercito israeliano ha attaccato massicciamente Shejaiya, quartiere orientale di Gaza. Secondo Israele, Shejaiya è una delle roccaforti di Hamas: qui ci sarebbero centri di comando e postazioni per lanciamissili del gruppo, oltre che le entrate di molti tunnel che portano fino in territorio israeliano. L’attacco di Israele è andato avanti per tutto la giornata di domenica, con alcune pause – le cosiddette “tregue umanitarie” – sfruttate dalla Croce Rossa per recuperare morti e feriti: nell’attacco israeliano sono rimasti uccisi circa 60 palestinesi e migliaia di persone sono state costrette ad abbandonare le loro case. Dalla scorsa notte in tutta la Striscia di Gaza sono morte oltre 80 persone. I soldati israeliani rimasti uccisi sono 13, il più alto numero da anni per Israele.

Domenica sera le Brigate Ezzedin al-Qassam, l’ala militare di Hamas, hanno annunciato in televisione di avere preso prigioniero un soldato israeliano. Israele ha negato la notizia, dicendo che il nome annunciato dalle Brigate è quello di uno dei soldati uccisi ieri notte a Gaza. All’annuncio delle Brigate, comunque, sono cominciati i festeggiamenti in diverse parti di Gaza.

La Lega Araba, storicamente vicina alle posizioni palestinesi, ha definito l’attacco israeliano un “crimine di guerra”. Il primo ministro Benjamin Netanyahu ha difeso l’attacco, ma parlerà di nuovo in un discorso alla nazione alle 20 ora locale di Israele. L’esercito israeliano ha fatto sapere di avere avvisato gli abitanti di Shajaiya prima di attaccare e di avere posticipato anche l’attacco per permettergli di abbandonare le loro case. Secondo Israele sarebbe stato Hamas a chiedere ai palestinesi che vivono lì di non andarsene. Intanto il numero dei palestinesi uccisi dall’inizio dell’operazione militare israeliana, 13 giorni fa, è arrivato a 425, i feriti sono oltre 3mila.

18:01 20 Lug 2014

Manifestanti filo-israeliani urlano slogan di fronte all’ambasciata israeliana a Londra.

17:56 20 Lug 2014

L’Autorità Palestinese, il governo della Palestina guidato dall’OLP con sede a Ramallah, ha condannato il “massacro di Shajaiya” e ha annunciato tre giorni di lutto. I negozi di Ramallah hanno chiuso in segno di solidarietà con i palestinesi della Striscia. In Cisgiordania si stanno organizzando delle proteste.

17:44 20 Lug 2014

Israele ha esteso le sue operazioni a Gaza “al di là dei suoi parametri originali” e ora sta cercando di “azzoppare” Hamas, ha detto una fonte dell’intelligence israeliana a BuzzFeed.

«Non stiamo più cercando solo di smantellare la rete di tunnel [da Gaza a Israele]. L’obiettivo dell’operazione “Margine di protezione” ora è azzoppare Hamas, cosicché non sia più in grado di colpirci di nuovo per qualche anno».

La stessa fonte ha detto a BuzzFeed che l’esercito israeliano sta ora preparando un piano per la sua offensiva a Gaza che potrebbe andare avanti per settimane, e potrebbe portare Israele a creare una “zona cuscinetto” di poco meno di due chilometri dentro il territorio di Gaza.

17:35 20 Lug 2014

Diversi giornalisti fanno notare come il numero dei soldati israeliani uccisi ieri notte a Gaza sia il più alto dal 2002, e sarà sicuramente anche un punto di svolta per Israele in questa guerra. Nick Schifrin di Al Jazeera America ha scritto: «Israele conferma l’uccisione di 13 soldati la scorsa notte. Il che significa più soldati uccisi in questo conflitto rispetto alle ultime due operazioni a Gaza messe insieme».

17:31 20 Lug 2014

Altra immagine di questo pomeriggio da Shajaiya, a Gaza.

17:29 20 Lug 2014

L’esercito israeliano ha detto che i suoi soldati uccisi la scorsa notte a Gaza sono 13, tutti della brigata Golani. Per Israele è il più alto numero di soldati uccisi dalla seconda guerra del Libano. Fonti militari hanno anche detto che l’esercito ha incontrato una dura resistenza per entrare a Shajaiya.

17:09 20 Lug 2014

Cosa è successo a Shajaiya: Da diverse ore stanno circolando su Twitter, su alcuni siti di news e sulle agenzie fotografiche, le foto, i video e i racconti di quello che è successo questa mattina a Shajaiya, quartiere orientale di Gaza. Sono immagini molto forti e impressionanti, e mostrano anche intere famiglie uccise nelle loro case, corpi ai lati delle strade o all’obitori dell’ospedale Shifa di Gaza (alcune di queste foto, non le più crude, le potete trovare nel liveblog). Il quartiere, che Israele considera una base molto importante delle attività di Hamas, ha subito gravi danni. Diversi giornalisti hanno scritto che si sono trovati di fronte a una delle scene più terribili che abbiano mai visto. 

La Lega Araba, storicamente vicina alle posizioni palestinesi, ha definito l’attacco israeliano un “crimine di guerra”. Il primo ministro Benjamin Netanyahu ha difeso l’attacco, ma parlerà di nuovo in un discorso alla nazione questa sera. L’esercito israeliano ha fatto sapere di avere avvisato gli abitanti di Shajaiya prima di attaccare e di avere posticipato anche l’attacco per permettergli di abbandonare le loro case. Secondo Israele sarebbe stato Hamas a chiedere ai palestinesi che vivono lì di non andarsene.

16:54 20 Lug 2014

Janis Mackey Frayer, giornalista della televisione canadese CTV, ha scritto: «Nel quartiere di Shajaiya abbiamo visto anche parecchi uomini armati di Hamas. Uno era vestito con un velo da donna… la canna di un’arma gli sbucava da sotto il vestito».

16:51 20 Lug 2014

Una foto da Gaza.

16:43 20 Lug 2014

Netanyahu farà un discorso alla nazione alle 20 ora locale (saranno le 19 in Italia).

16:17 20 Lug 2014

I palestinesi uccisi a Gaza domenica finora sono 87, ma secondo il ministro della Salute di Gaza il numero aumenterà ancora nelle prossime ore.

16:16 20 Lug 2014

Non si conosce il numero dei soldati israeliani uccisi nei combattimenti di oggi: secondo alcune fonti di Le Figaro, sarebbero “una dozzina”, ma il governo israeliano non ha dato alcuna cifra ufficiale. 

16:11 20 Lug 2014

Il ministro della Salute palestinese: 425 palestinesi uccisi, di cui 112 bambini, 41 donne, 25 uomini anziani. 3008 feriti, di cui 904 bambini.

16:05 20 Lug 2014

La Lega Araba, dopo essere stata criticata parecchio nei giorni scorsi per non avere preso posizioni abbastanza decise a favore dei palestinesi, ha descritto l’attacco israeliano nel quartiere Shajaiya  di Gaza come un “crimine di guerra”. 

16:01 20 Lug 2014

L’inviato di Al Jazeera Arabic a Gaza, Wael Dahdouh, si commuove in diretta mentre racconta di quello che ha visto questa mattina a Shajaiya, quartiere orientale di Gaza che è stato attaccato massicciamente dall’esercito israeliano.

https://www.youtube.com/watch?v=to_r1SttbS0

15:38 20 Lug 2014

Secondo alcuni gruppi umanitari palestinesi l’esercito israeliano impegnato a Gaza avrebbe utilizzato delle munizioni che contenevano “flechette”, una specie di piccole frecce di metallo, lunghe pochi centimetri. Si tratta di un’arma antiuomo che in alcune occasioni l’esercito israeliano utilizza come munizione per i cannoni dei suoi carriarmati al posto dei proiettili con esplosivo convenzionale. Le flechette non sono considerate armi illegali a livello internazionale, ma può essere illegale il loro utilizzo. Le flechette, infatti, si spargono in un cono molto ampio che in un’area densamente popolata potrebbe ferire anche dei civili. L’esercito israeliano non hai mai negato di utilizzare le flechette e, come tutte le altre armi del suo arsenale, sostiene di utilizzarle soltanto contro bersagli esplicitamente militari e nel rispetto delle leggi internazionali.

15:35 20 Lug 2014

Il segretario di stato americano John Kerry arriverà in Egitto domani per discutere di una possibile tregua tra Israele e Hamas. Dovrebbe poi arrivare a Gerusalemme martedì. Fino a pochi giorni fa sembrava che Kerry non avesse previsto alcun viaggio nella regione.

15:26 20 Lug 2014

Le prime foto dal quartiere Shajaiya di Gaza

15:24 20 Lug 2014

Sta parlando Benjamin Netanyahu, primo ministro israeliano: nessuno vuole andare avanti con le operazioni militari a lungo. Ma quello che sta succedendo è eccessivo.

15:07 20 Lug 2014

Khaled Meshal, uno dei capi dell’ufficio politico di Hamas, ha rifiutato l’invito di andare in Egitto per discutere di una tregua con Israele, e con la mediazione del governo egiziano (come avevamo spiegato qui, il rifiuto di Meshal è un colpo alla reputazione dell’Egitto)

14:56 20 Lug 2014

Israele, dopo avere accusato Hamas di avere violato la precedente tregua, ha detto che per un’altra ora non attaccherà il quartiere Shajaiya di Gaza: cioè fino alle 15.30 ora italiana, 33 minuti da ora.

14:51 20 Lug 2014

Un’immagine twittata dall’account ufficiale del primo ministro israeliano che mostra dei tunnel sotterranei che partono da alcune case. Il tweet dice: «Dai un’occhiata dentro: Hamas usa Shajaiya come magazzino per le sue armi». L’esercito israeliano ha giustificato l’intenso attacco di questa notte e questa mattina a Shajaiya, quartiere orientale di Gaza, dicendo che nell’area ci sono centri di comando, tunnel sotterranei e lanciamissili gestiti da Hamas.

14:39 20 Lug 2014

Immagini da Shejaiya: case distrutte, ambulanze abbandonate.

14:36 20 Lug 2014
14:35 20 Lug 2014

I palestinesi uccisi questa mattina a Shejaiya, quartiere orientale di Gaza, sono almeno 60, dicono fonti palestinesi. William Booth, giornalista del Washington Post a Gaza, ha scritto: «La tregua per recuperare i morti e i feriti è finita. Ci sono molti danni. I peggiori che ho visto in 13 giorni», cioè dall’inizio dell’operazione militare israeliana nella Striscia di Gaza.

14:26 20 Lug 2014

Verso le 13.30, circa un’ora dopo l’inizio della tregua umanitaria proposta dalla Croce Rossa, sono ricominciati gli scontri tra miliziani palestinesi ed esercito israeliano. Israele ha accusato Hamas di essere responsabile della violazione della tregua, Hamas non ha risposto alle accuse, scrive Haaretz.

13:08 20 Lug 2014

Quello che è successo stamattina nella Striscia di Gaza, per punti:

– Ieri sera il governo israeliano ha annunciato l’inizio di una nuova fase – più intensa – dell’invasione via terra nella Striscia di Gaza;

– Questa mattina l’esercito israeliano ha attaccato massicciamente Shejaiya, quartiere orientale di Gaza in cui – dice Israele – ci sono centri di comando e lanciamissili di Hamas; le persone rimaste uccise sono almeno 40 (ma probabilmente il numero salirà nelle prossime ore) e ci sono migliaia di sfollati;

– Verso le 13.30 ora locale Israele e Hamas hanno accettato di iniziare una “tregua umanitaria” in un quartiere di Gaza intensamente colpito da attacchi israeliani questa mattina: la tregua durerà due ore e permetterà alla Croce Rossa di recuperare morti e feriti nel quartiere.

12:51 20 Lug 2014

I tweet dell’esercito israeliano sulla tregua: «Abbiamo accettato la richiesta della Croce Rossa per una finestra umanitaria a Shejaiya. Non colpiremo quella zona dalle 13.30 alle 15.30».

Sempre l’esercito israeliano: «Abbiamo aperto una finestra umanitaria nonostante le minacce che arrivano da Shejaiya. Hamas ha messo i suoi razzi, tunnel e centri di comando lì.»

Altro tweet: «A Shejaiya i nostri soldati hanno trovato 10 entrate ai tunnel usati per terrorizzare Israele.»

12:35 20 Lug 2014

Hamas e il governo israeliano hanno accettato una “tregua umanitaria” di due ore, che durerà dalle 13.30 fino alle 15.30 ora locale. La tregua sarà limitata solo all’area di Shejaiya, il quartiere orientale di Gaza dove questa mattina sono morte decine di persone per un’intensa operazione militare israeliana. 

12:27 20 Lug 2014

Due fotografie twittate dal corrispondente di Reuters, Noah Browning, e fatte nella Striscia di Gaza. La prima mostra alcuni palestinesi mentre lasciano le loro case dopo i bombardamenti israeliani; la seconda una donna che piange in un ospedale, col vestito coperto dal sangue di alcuni suoi parenti.

12:09 20 Lug 2014

Hugh Naylor, bravo giornalista di The National, ha descritto una scena molto particolare su Twitter, successa all’ospedale Shifa di Hamas in cui da ore vengono portati morti e feriti del massiccio attacco israeliano a Shejaiya, quartiere orientale di Gaza. Naylor ha scritto: «Alcune persone in lutto all’obitorio dell’ospedale di Shifa stavano imprecando apertamente contro Hamas, mentre il portavoce di Hamas stava dando un’intervista televisiva all’entrata dell’ospedale».

11:59 20 Lug 2014

Secondo fonti palestinesi le persone uccise dall’inizio dell’operazione militare israeliana a Gaza sono 403, i feriti oltre 3000. Le Nazioni Unite dicono che il numero delle persone che hanno dovuto lasciare la loro casa e sono andate in una struttura dell’ONU è triplicato negli ultimi tre giorni: ora gli sfollati sono 63.173.

11:47 20 Lug 2014

Il portavoce dell’esercito israeliano ha detto che da quando è iniziata l’operazione israeliana “Margine di protezione”, tredici giorni fa, sono stati lanciati 1.780 razzi dalla Striscia di Gaza verso Israele.  

11:34 20 Lug 2014

Poco fa l’esercito israeliano ha pubblicato una foto che mostra diverse persone radunate sul tetto di un edificio. Il testo del tweet dice: «Dopo avere sparato un colpo di avvertimento a questo obiettivo, Hamas ha ordinato ai civili di formare uno scudo umano sul tetto». Non si sa se l’immagine sia autentica o no: ad ogni modo il messaggio si riferisce al “roof-knocking”, la discussa tecnica che l’esercito israeliano usa a Gaza per avvertire i civili prima degli attacchi (l’avevamo spiegata qui).

11:25 20 Lug 2014

Secondo Haaretz non è vero che Israele ha rifiutato la tregua di tre ore proposta dalla Mezzaluna Rossa per recuperare morti e feriti a Shejaiya, quartiere orientale di Gaza colpito questa mattina da un massiccio attacco israeliano. 

11:23 20 Lug 2014

Elicotteri e ambulanze intanto arrivano uno dietro l’altro agli ospedali di Ashkelon e Beer Sheva – nel sud di Israele vicino al confine con la Striscia di Gaza – per portare soldati israeliani feriti. Intanto l’esercito ha attaccato una centrale elettrica vicino al campo profughi di Nuseirat, nella zona centrale della Striscia. Si sentono degli spari provenire da lì.

11:15 20 Lug 2014

Una radio israeliana ha detto, citando fonti militari: «Questa è una guerra, non un’operazione militare».

11:12 20 Lug 2014

Sta circolando la notizia che Khaled Meshal, uno dei capi dell’ufficio politico di Hamas, ha rifiutato di partecipare alle discussioni per una tregua che si stanno tenendo in Egitto, con la mediazione del governo egiziano. I rapporti tra Hamas e il governo guidato dal presidente Abdel Fattah al-Sisi sono peggiorati da quando in Egitto sono cominciate le persecuzioni contro i Fratelli Musulmani, alleati di Hamas. Se confermata, la notizia sarebbe un duro colpo per la credibilità dell’Egitto come mediatore indispensabile nella guerra tra Hamas e Israele.

10:56 20 Lug 2014

La brava corrispondente di Buzzfeed dalla Striscia di Gaza ha sintetizzato efficacemente la difficile situazione che stanno vivendo molti palestinesi della Striscia: «In un altro posto, in un’altra guerra, i palestinesi se ne andrebbero verso il confine. Ma Gaza confina con Israele e l’Egitto, e non c’è nessun posto dove andare».

10:48 20 Lug 2014

C’è un po’ di confusione sulla proposta di tregua di due ore per permettere il recupero dei morti e feriti a Shejaiya, quartiere orientale di Gaza. Secondo Alexander Marquardt, corrispondente di ABC, la proposta di tregua non è stata fatta da Hamas ma dalla Mezzaluna Rossa: Hamas avrebbe accettato, Israele rifiutato. Comunque non ci sono ancora conferme ufficiali.

10:41 20 Lug 2014

Secondo fonti mediche palestinesi sono almeno quaranta le persone uccise questa mattina da un attacco israeliano a Shejaiya, quartiere orientale di Gaza. È probabile che il numero salga nelle prossime ore.

10:30 20 Lug 2014

Fonti israeliane dicono che stanno considerando la richiesta di Hamas di una tregua di due ore, per permettere di recuperare i corpi delle persone uccise e ferite da Shejaiya.

10:28 20 Lug 2014

Continuano ad arrivare testimonianze sulla difficile situazione che si sta vivendo all’ospedale Shifa di Gaza, dove vengono portati moltissimi palestinesi uccisi o feriti dagli attacchi israeliani.

Sulle agenzie fotografiche sono cominciate a circolare foto molto crude di corpi di persone morte – tra cui diversi bambini – messi per terra e avvolti in lenzuoli bianchi.

10:16 20 Lug 2014

Palestinesi lasciano Shejaiya, quartiere orientale di Gaza, dopo gli intensi bombardamenti israeliani.

10:10 20 Lug 2014

Si stanno intensificando molti i bombardamenti su Gaza e sulle aree lì attorno.

10:02 20 Lug 2014

Secondo i giornali israeliani, i Backstreet Boys hanno annullato il concerto del 29 luglio a Ra’anana, a nord della capitale Tel Aviv, per ragioni di sicurezza. Nelle prossime settimane sono previsti anche concerti di Lady Gaga e Lana del Rey che, a questo punto, rischiano seriamente di essere cancellati. Poche settimane fa in Israele avevano suonato i Rolling Stones, attirandosi diverse critiche (qui aveva raccontato la storia di chi è rimasto a boicottare Israele).

09:50 20 Lug 2014

La situazione è molto difficile anche all’ospedale Shifa di Gaza, dove vengono portati molti dei feriti dei bombardamenti e attacchi delle ultime ore. La giornalista di al Jazeera Stefanie Dekker parla di una «situazione disperata».

09:47 20 Lug 2014

Anche il giornalista del Washington Post inviato a Gaza, William Booth, conferma la difficile situazione Shajaiyah: corpi per le strade, danni e migliaia di persone che se ne vanno, dopo gli intensi attacchi di Israele.

09:44 20 Lug 2014

Naftali Bennett, ministro dell’Economia israeliano e leader del partito superconservatore “La Casa Ebraica”, ha detto di non essere sorpresa se l’operazione di Israele nella Striscia di Gaza porterà a una distruzione completa di Hamas.

09:40 20 Lug 2014

La televisione di Hamas sta trasmettendo immagini terribili che dice provenire dal quartiere Shajaiyah a Gaza, che mostrano anche corpi di donne e bambini per le strade (qui il link alla televisione di Hamas, ma attenzione, le immagini sono molto forti) 

09:36 20 Lug 2014

La prima grande operazione compiuta dall’esercito israeliano dopo avere annunciato un’intensificazione degli attacchi sulla Striscia è stata quella su Shajaiyah, quartiere densamente popolato di Gaza. Migliaia di persone stanno lasciando le loro case e diversi giornalisti parlano di una situazione difficilissima: ci sarebbero morti e feriti ai lati delle strade e sembra che le ambulanze abbiano difficoltà a entrare nella zona.

09:24 20 Lug 2014

Il comunicato dell’esercito israeliano diffuso ieri sera in cui si annuncia l’estensione delle operazioni militari via terra nella Striscia di Gaza, a partire da questa mattina:

«Questa sera la fase delle operazioni via terra di “Margine di protezione” si espande, e ulteriori forze si uniscono agli sforzi per combattere i terroristi nella Striscia di Gaza e consolidare una realtà in cui i residenti di Israele possono vivere in sicurezza».