• Sport
  • sabato 5 luglio 2014

La famosa foto di Maradona, solo contro sei

Fu scattata durante Argentina-Belgio al Mondiale del 1982: divenne celeberrima, ma l'azione andò molto diversamente da come sembra

Il 13 giugno 1982 a Barcellona fu giocata una partita della fase a gironi del Mondiale in Spagna: Argentina contro Belgio. Non fu una partita memorabile ma memorabile divenne una fotografia che fu scattata quel giorno al giocatore argentino più forte e popolare di tutti i tempi, Diego Armando Maradona, allora ventunenne. La foto fu fatta dal fotografo Steve Powell: Maradona compare di spalle, in primo piano, mentre sei giocatori del Belgio davanti a lui sembrano prepararsi a difendere a un possibile tentativo di dribbling.

 

Questa foto è stata inserita in una collezione delle 25 fotografie dei Mondiali più belle di sempre secondo il Guardian, che la descrive in questi termini:

Se mai una fotografia ha racchiuso il genio di un giocatore, sicuramente è questa. È un’istantanea che cattura l’audacia di Maradona e il terrore assoluto degli avversari, all’idea di doverlo affrontare; e questo terrore è ben esemplificato già dal numero di giocatori apparentemente impiegati per la marcatura di Maradona (6). O almeno questa è la leggenda.

All’epoca Powell – che al Mondiale stava facendo un servizio fotografico per la rivista americana Sports Illustrated – stava seguendo Maradona già da un po’ di tempo: Maradona era stato da poco acquistato dal Barcellona, che lo aveva preso dal Boca Juniors, squadra argentina, e già tutti parlavano di lui come del più promettente calciatore dell’Argentina e uno dei più talentuosi al mondo. Per questo motivo era seguitissimo da numerosi fotografi in ogni partita. Powell scattò questa foto all’inizio del secondo tempo, ma lì per lì non ci fece troppo caso: quando poi sviluppò il negativo si rese conto di trovarsi di fronte a una fotografia speciale. «Ebbi moltissima fortuna, ma un sacco di grandi fotografie la richiedono», ha detto Powell.

L’azione fu molto diversa da quello che la fotografia fa presupporre e dal seguito che lascia immaginare: i sei giocatori del Belgio non si preparavano ad difendere su un’azione di dribbling di Maradona, ma si stavano disunendo dopo aver formato una barriera per un calcio di punizione battuto dall’Argentina. Sembravano sorpresi, più che spaventati, perché non si aspettavano che il giocatore che aveva battuto la punizione, Ossie Ardiles, avrebbe passato la palla a Maradona, che si trovava alla sinistra della barriera.

maradona1

maradona2

L’azione si concluse con un nulla di fatto: Maradona – che peraltro non giocò una buona partita – cercò di fare arrivare il pallone a un compagno di squadra ma il suo passaggio a pallonetto fu intercettato di testa da un difensore avversario. Il Belgio vinse quella partita 1-0 grazie a un gol dell’attaccante Erwin Vandenbergh. L’Argentina fu poi eliminata nella fase a gironi successiva, battuta sia dal Brasile che dall’Italia (che poi vinse quel Mondiale).

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.