• Sport
  • venerdì 27 giugno 2014

Il messaggio di Chiellini su Suárez

Il difensore morsicato ha scritto di essere arrabbiato solo per l'eliminazione e di considerare "eccessiva" la squalifica del morsicatore

Giorgio Chiellini, il difensore della Nazionale italiana di calcio morso da Luis Suárez durante la partita tra Italia e Uruguay, ha diffuso un messaggio in cui si dice arrabbiato solo per la partita persa e solidale con Suárez per la lunga squalifica, che reputa eccessiva. Suárez è stato squalificato per 9 partite della Nazionale e per qualsiasi attività calcistica per 4 mesi: dovrà pagare anche una multa da 100.000 franchi svizzeri, l’equivalente di 80.000 euro, e non potrà entrare in nessuno stadio per tutta la durata della squalifica.

Dentro di me ora non ci sono sentimenti di gioia, di vendetta o di rabbia contro Suarez per un incidente che è accaduto in campo ed è finito lì. Rimangono solo la rabbia e delusione per la partita persa.

Al momento il mio unico pensiero è per Luis e la sua famiglia, perché si troveranno ad affrontare un periodo molto difficile.

Ho sempre considerato inequivocabili gli interventi disciplinari da parte degli organi competenti, ma allo stesso tempo credo che la formula proposta sia eccessiva. Spero sinceramente che gli sarà consentito, almeno, di stare vicino ai suoi compagni di squadra durante le partite perché tale divieto è davvero alienante per un giocatore.