• postit
  • domenica 15 Giugno 2014

Il Pakistan ha bombardato una zona nel nord ovest del paese, presunto rifugio di miliziani legati ad al-Qaida: ci sono decine di morti

L’attacco è avvenuto nel Nord Waziristan, in Pakistan, dove si ritiene ci siano diversi rifugi di talebani. Proprio la settimana scorsa, lunedì 9 giugno, in Pakistan, un gruppo di dieci uomini armati aveva attaccato un terminal dell’aeroporto di Karachi, nel sud del paese: in quell’attacco, durato diverse ore, sono morte 38 persone.

Pakistani fighter jets launched airstrikes early Sunday against militant hideouts in the country’s troubled northwest, killing dozens of insurgents, local security officials said.

The strikes primarily targeted Uzbek fighters in the mountainous Dehgan area, some 25 kilometres (16 miles) west of Miranshah, the main town of North Waziristan tribal district and a stronghold for Taliban and Al-Qaeda linked militants on the border with Afghanistan.

“The strikes were carried out based on confirmed reports about the presence of Uzbek and other militants in the area,” an official said.

The latest bombing runs come a week after militants conducted an all-night siege of Karachi airport, killing 38 people and all but destroying a tentative peace process between the Pakistani Taliban (TTP) and the government.

Questo è un post della categoria PostIt, che rimanda direttamente alla fonte originale della notizia dalla homepage del Post.

Se siete arrivati su questa pagina attraverso i feed RSS o dai social network, potete leggere il contenuto di questa notizia sulla fonte originale cliccando sul titolo qui sopra.
Qui c'è l'elenco di tutti gli ultimi PostIt.