• Sport
  • lunedì 13 Gennaio 2014

Allegri non è più l’allenatore del Milan

È stato esonerato dopo la sconfitta di ieri contro il Sassuolo

Massimiliano Allegri non è più l’allenatore del Milan. La società ha deciso di sollevarlo dall’incarico dopo la clamorosa sconfitta di domenica sera contro il Sassuolo – il Milan ha perso 4-3 una partita che vinceva 0-2 – e una prima parte della stagione molto deludente. La squadra è stata affidata temporaneamente a Mauro Tassotti, allenatore in seconda.

“Esonerato” è molto diverso da “licenziato”. In Italia gli allenatori non si possono licenziare, a meno di volersi infilare in mille scomode beghe legali (vedi quelle tra la Lazio e l’allenatore svizzero Vladimir Petkovic), quindi si “esonerano”: vuol dire che Allegri rimane a tutti gli effetti un dipendente del Milan, pagato regolarmente ogni mese fino alla scadenza del suo contratto, giugno 2014, pur non lavorando.

foto: Davide Spada/LaPresse