I collage surreali di Miraruido

Un illustratore basco mescola vecchie fotografie con scenari e situazioni inquietanti

Miraruido

Miraruido è lo pseudonimo di Joseba Elorza, artista basco del quale sono disponibili poche informazioni: sappiamo che vive e lavora a Vitoria-Gasteiz, in Spagna, nella comunità autonoma dei Paesi Baschi, e che i suoi lavori sono stati pubblicati da diverse testate internazionali, da Esquire al Sunday Times. Sul suo sito spiega che il nome “Miraruido” è composto da due parole spagnole: mira (guarda) e ruido (rumore).

I suoi lavori sono collage digitali che associano vecchie fotografie e sfondi costruendo situazioni surreali e impossibili, come fossero fotografie scattate durante un sogno. Le opere, sottoforma di poster, sono tutte in vendita sul suo sito.

Miraruido compone anche alcuni video con la stessa tecnica.

In questo video mostra la modalità con cui crea i collage con Photoshop.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.