• Cultura
  • giovedì 28 Novembre 2013

Tre racconti inediti di Salinger sono online

I manoscritti erano destinati a consultazioni riservate in due biblioteche, ma sono arrivati oggi su internet

Tre racconti inediti attribuiti allo scrittore americano Jerome David Salinger sono stati pubblicati su internet e secondo lo studioso Kenneth Slawenski – autore di una biografia sul leggendario scrittore americano autore del “Giovane Holden” in cui era stata annunciata l’esistenza di racconti inediti – sono autentici. In una mail inviata al sito BuzzFeed, ha scritto:

«Ho delle perplessità sulla questione dell’etica (o della mancanza di etica) che c’è nel pubblicare le storie di Salinger, ma queste sembrano essere vere trascrizioni degli originali e corrispondono con le mie copie»

Secondo un articolo del New York Times, diversi scritti inediti di Salinger dovrebbero essere pubblicati «a partire da un periodo compreso fra il 2015 e il 2020», ma si pensa che le storie messe online in questi giorni oggi non facciano parte di quel progetto e che appartengano invece a quella serie di scritti che non avrebbero dovuto essere pubblicati prima del 2051 per stessa volontà di Salinger, che chiese di tenerli nascosti fino a 50 anni dopo la sua morte. Salinger, famoso per non aver pubblicato più nulla dal 1965 e per essersi ritirato dalla vita pubblica dai primi anni Sessanta fino alla morte nel 2010, aveva infatti lasciato indicazioni precise sulla pubblicazione dei suoi scritti: nella sua ultima intervista data a un giornale nel 1974, aveva anche definito l’eventuale pubblicazione «un’invasione della privacy», aggiungendo che adorava scrivere esclusivamente per se stesso.

I titoli dei tre racconti sono: The Ocean Full of Bowling BallsBirthday Boy e Paula.

The Ocean Full of Bowling Balls è una storia nota tratta della morte di Kenneth Caulfield, che nel libro Il giovane Holden diventerà il personaggio di Allie, fratello minore dello stesso Holden. Era stata scritta per il magazine Harper’s Bazaar, ma Salinger alla fine decise di tenerla per sé. L’unica copia disponibile era finora in consultazione per gli studiosi, su richiesta e sotto supervisione alla Biblioteca dell’università di Princeton. Le altre due storie erano a disposizione nell’Harry Ransom Center dell’università del Texas. Il Ransom Center è relativamente libero nella gestione dei manoscritti, possono anche essere state fatte delle fotocopie, nonostante ci sia il divieto di far circolare il lavoro. Più difficile è invece capire come un manoscritto possa essere stato copiato dalla Biblioteca di Princeton, ma «nell’era del digitale, ci sono ben pochi dubbi sul fatto che si possa fare», scrive il Los Angeles Times.

A quanto pare l’origine delle copie messe online potrebbe essere una vendita su eBay. Un libro che contiene i tre racconti è comparso a metà settembre su eBay.co.uk ed è stato certamente pubblicato illegalmente: ha infatti un codice a barre che non rimanda da nessuna parte. Il volume è stato poi acquistato per 67,50 sterline, è stato scansionato e caricato online su servizi file sharing come BitTorrent e What.CD, e su Reddit con il titolo Three stories. I racconti si possono vedere in pdf qui.