Vent’anni di Berlusconi in Parlamento

Non sappiamo ancora se la decadenza da senatore segnerà cambiamenti epocali, ma sappiamo che non vedremo più fotografie come queste

Silvio Berlusconi è stato eletto per la prima volta in Parlamento il 27 marzo 1994. Ne è uscito oggi, 27 novembre 2013, quasi vent’anni dopo. Circolano due grandi punti di vista sulla decadenza di Berlusconi da senatore. Il primo è quello per cui la decadenza segni un passaggio storico per la storia politica italiana e sia la rappresentazione concreta di una “decadenza” più estesa di quella che riguarda semplicemente il Senato: una decadenza politica, frutto del logoramento di questi anni, dei discutibili risultati dei governi che Berlusconi ha guidato, del lungo elenco di sodali e alleati – da Casini a Fini ad Alfano a molti altri – che negli anni hanno preso altre strade. Il secondo punto di vista è quello per cui la decadenza determini un cambiamento meno importante di quel che sembri: perché soltanto pochi mesi fa alle elezioni Berlusconi ha ricevuto di nuovo un numero rilevante di voti, perché non serve stare in Parlamento per essere un leader politico (non sono in Parlamento due dei politici più influenti in Italia, Renzi e Grillo) e poi perché, come si è detto a lungo fino a farlo diventare un luogo comune, superare Berlusconi non implica necessariamente il superamento del berlusconismo. Una sola cosa è certa, rispetto al futuro, da domani in poi: fotografie come queste, che raccontano il ventennio di Berlusconi in Parlamento, non le vedremo più.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.