• Mondo
  • giovedì 21 Novembre 2013

Gli oggetti di Kennedy

Le foto del museo di Roscoe, dalla bandiera con cui fu avvolta la sua bara alla Cadillac che seguiva la sua auto il giorno dell'attentato

Il Museo delle auto d’epoca di Roscoe, nello stato di New York, conserva una vasta collezione di oggetti appartenuti a John F. Kennedy e legati agli ultimi momenti della sua vita, a quella di Lee Oswald, il suo presunto assassino, e Jack Ruby, che a sua volta uccise Oswald. Il museo fu aperto 14 anni fa da Wayne Lensing, che ora ha 65 anni e che all’epoca dell’attentato – avvenuto il 22 novembre del 1963 – viveva in Iowa e faceva le scuole superiori. Gli oggetti esposti sono circa 400, tra cui 18 abiti indossati alla Casa Bianca da Jacqueline Kennedy, i fogli contenuti nella valigetta che Kennedy aveva con sé il giorno dell’attentato e le scarpe indossate da Ruby quando sparò a Oswald.

Uno degli acquisti più recenti del museo è il taxi che prese Oswald dopo essere uscito dall’edificio, un magazzino scolastico, da cui aveva sparato a Kennedy. C’è anche l’ambulanza che trasportò Oswald, ferito da Ruby, all’ospedale di Parkland: lo stesso in cui fu portato Kennedy e dove morì Ruby quattro anni dopo. L’attrazione principale è la Cadillac degli agenti di sicurezza che seguiva la limousine di Kennedy il giorno dell’attentato. Appena si udirono gli spari l’agente Clint Hill si precipitò da quella macchina verso la limousine del presidente: trascinò sul sedile posteriore Jacqueline e coprì lei e il presidente e fece loro scudo fino all’arrivo in ospedale. La collezione è una delle più vaste al mondo tra quelle dedicate a John F. Kennedy, insieme alla John F. Kennedy Presidential Library, al museo di Boston e al museo in Dealey Plaza a Dallas.