• Italia
  • venerdì 11 Ottobre 2013

La barca rovesciata a sud di Lampedusa

Un'altra, in acque maltesi, con circa 200 persone a bordo: i morti sono almeno alcune decine

Un barcone di migranti si è rovesciato venerdì pomeriggio poco dopo le 17 a circa 60 miglia a sud di Lampedusa, in acque territoriali maltesi: aveva a bordo tra 250 e 300 persone. Secondo una prima ipotesi non confermata i passeggeri avrebbero cercato di attirare l’attenzione di un aereo militare maltese e nell’agitazione avrebbero causato il rovesciamento della barca: l’aereo è stato il primo a soccorrere i naufraghi gettando in mare dei gommoni autogonfiabili. Navi ed elicotteri di soccorso maltesi e italiani sono poi arrivati sia da Malta che da Lampedusa: oltre 200 persone tra cui diversi bambini sono state salvate ma ci sono anche molti morti, circa 50 secondo l’agenzia Ansa (le fonti ufficiali maltesi per ora ne hanno dichiarati solo quattro). Le persone salvate sono state portate a Malta, e le ricerche continuano al buio nella zona del naufragio. Quelli che seguono sono gli aggiornamenti delle ultime ore.

21.48. L’aereo che per primo aveva avvistato il barcone – e che secondo una ricostruzione citata dall’Ansa avrebbe involontariamente causato l’agitazione sulla barca e il suo ribaltamento – era un aereo militare maltese, che poi ha gettato in mare i primi gommoni di salvataggio autogonfianti.

21.41. Il primo ministro maltese ha annunciato a breve una conferenza stampa.

 

21.33. Le Forze Armate maltesi hanno messo online queste foto che mostrano persone in salvo suli gommoni di salvataggio gettati dagli elicotteri. Il comunicato associato dà la cifra parziale, ma ufficiale, di 206 persone messe in salvo (tra loro 26 bambini) e 4 morti.

20.56. Reuters cita fonti della Guardia Costiera italiana che avrebbero visto “decine di morti”.

20.51. Il traffico di navi e barche del Mediterraneo, e nella zona dell’incidente, può essere seguito su questa mappa.

20.40. Ansa cita la cifra di 50 morti.

E’ di circa 50 morti, tra i quali una decina di bambini – secondo quanto apprende l’ANSA – un primo bilancio del nuovo naufragio avvenuto questa sera nel Canale di Sicilia.

20.29. Le cifre su morti e persone salvate sono ancora molto confuse e contradditorie. Alcune fonti parlano di 120 persone che erano sulla barca, altre di 150 o 200 che sono state soccorse. Aspettiamo notizie attendibili e più esatte.

Aggiornamento 20.25. Riporta l’Ansa che l’aereo maltese non avrebbe avvistato l’incidente, ma ne sarebbe stato involontariamente la causa.

il naufragio sarebbe avvenuto alle 17.15: un aereo militare dell’isola in ricognizione nel Canale di Sicilia ha avvistato il barcone con circa 250 migranti che hanno cominciato ad agitarsi per farsi notare. La ressa avrebbe provocato il capovolgimento dell’imbarcazione.

*****

Un barcone di migranti si è rovesciato a circa 70 miglia a sudovest di Malta e 60 miglia a sud di Lampedusa, in acque di competenza maltese: secondo le prime notizie aveva a bordo tra 200 e 250 persone. Le informazioni sono ancora molto sommarie ma pare sia stato avvistato da un aereo maltese intorno alle 17 di venerdì, che ha avvisato del rovesciamento: sono arrivate sul posto due navi della Marina militare italiana, il Libra e l’Espero, con elicotteri che hanno lanciato in mare scialuppe autogonfiabili. Fonti della Marina hanno parlato ad alcune agenzie di stampa di aver visto persone morte tra quelle in mare: alcuni siti di news stanno dando notizia parziale di 12 morti, ma non ci sono ancora conferme attendibili.
Le autorità maltesi stanno coordinando i soccorsi e hanno chiesto aiuto anche al comando generale delle Capitanerie di porto in Italia. Da Lampedusa sono partite due motovedette della capitaneria di porto, due motovedette della guardia di finanza e un elicottero delle fiamme gialle. Reuters segnala che circolano su internet foto che non si riferiscono alla barca rovesciata oggi ma spacciate come tali.
Questa mappa del luogo dell’incidente è stata diffusa dalle Forze Armate maltesi.

1382965_634792686540926_1757289644_n

Un altro incidente gravissimo poco a sud di Lampedusa, con oltre 300 persone morte nel rovesciamento di una barca proveniente dall’Africa, era avvenuto soltanto una settimana fa.