Epifani propone l’8 dicembre per le primarie del PD

Lo ha detto durante il discorso di apertura dell'assemblea che dovrà decidere anche le regole del congresso

Aggiornamento delle 20:00
Il segretario Guglielmo Epifani ha aperto l’assemblea del Partito Democratico con un lungo discorso in cui si è occupato di numerosi temi da Berlusconi alla situazione economica, passando per la guerra in Siria e i difficili rapporti tra le forze che sostengono il governo. Al termine del suo intervento, Epifani ha proposto il prossimo 8 dicembre come data per le primarie, che dovrebbero concludere così il percorso per l’elezione del nuovo segretario. L’assemblea è stata aggiornata a domani, sabato 21 settembre, per la discussione degli altri punti all’ordine del giorno.

— — —

Venerdì 20 e sabato 21 settembre il Partito Democratico riunisce la sua assemblea nazionale – il massimo organismo democratico del partito nei periodi di tempo che separano un congresso da un altro. La presidente dell’assemblea, Rosy Bindi, ha dato le dimissioni lo scorso aprile: l’assemblea per questo sarà presieduta dai vice Marina Sereni e Ivan Scalfarotto.

La riunione dell’assemblea nazionale dovrà fissare le regole e le date per lo svolgimento del congresso e delle primarie del Partito Democratico. L’ordine del giorno comprende:

– comunicazioni della presidenza relative all’art. 5 dello Statuto, relativo alla durata dei mandati del segretario e dell’Assemblea nazionale;
– adempimenti congressuali relativi all’art. 9, sulla scelta dell’indirizzo politico mediante elezione diretta del segretario e dell’Assemblea nazionale;
– adempimenti statutari relativi all’art. 42, che tratta delle revisioni dello Statuto e dei Regolamenti;
– integrazione del Collegio Sindacale ai sensi dell’art. 32 dello Statuto.

I lavori saranno trasmessi in streaming da Youdem.