• Sport
  • venerdì 16 Agosto 2013

5 numeri sulla Premier League

Che comincia domani, ed è forse il campionato più divertente da seguire se siete appassionati di calcio

Alle 13.45 di sabato 17 agosto comincerà la partita Liverpool – Stoke City, con cui si aprirà la nuova stagione della Premier League: il campionato di calcio inglese, che esiste in varie forme dal 1888. Al torneo parteciperanno 20 squadre e l’ultima giornata si giocherà l’11 maggio 2014. È probabilmente il campionato europeo più divertente da seguire per gli appassionati di calcio, per vari motivi: tra questi il fatto che ci sono almeno 6-7 squadre di alto livello e tutto un contorno di squadre di media grandezza che giocano un ottimo calcio.

Le squadre favorite, come ogni anno ultimamente, sono il Chelsea e le due squadre di Manchester, il City e lo United. Il Chelsea sarà allenato da José Mourinho: cinque anni fa, dopo aver allenato la squadra per quattro stagione e aver vinto due Premier League, lasciò Londra per andare ad allenare l’Inter. Altre squadre, come l’Arsenal, il Tottenham e il Liverpool, hanno come obiettivo minimo quello di qualificarsi per la prossima edizione della Champions League. Abbiamo scritto una piccola guida per numeri di alcune fra cose più importanti da sapere.

1 – Il numero di partite ufficiali da quando lo scozzese David Moyes è il nuovo allenatore del Manchester United. Moyes, che ha 50 anni, ha sostituito il leggendario allenatore Alex Ferguson, che ha lasciato il Manchester United dopo averlo allenato per 27 anni; lo United ha disputato un precampionato così così, perdendo anche un’amichevole per 3-2 contro gli Yokohama F-Marinos, una squadra che gioca nel campionato giapponese. Moyes, con quell’unica partita, ha però già vinto un trofeo: l’11 agosto il Manchester United ha sconfitto il Wigan 2-0 nella finale per il Community Shield, che ogni anno si gioca tra il vincitore della Premier League e il vincitore della FA Cup, cioè la Coppa d’Inghilterra. Anche il Manchester City ha un nuovo allenatore, dopo che Roberto Mancini è stato esonerato alla fine della scorsa stagione: il nuovo allenatore è il cileno Manuel Pellegrini, che l’anno scorso ha allenato la squadra spagnola del Malaga con buoni risultati (riuscì a qualificarsi per i quarti di Champions League).

4.126.820 – Le visualizzazioni su YouTube, nel momento in cui scriviamo, di uno dei tre video promozionali con cui l’emittente televisiva americana NBC Sports sta pubblicizzando l’acquisto dei diritti per trasmettere le partite della Premier League. Nel video un allenatore americano di football americano viene chiamato ad allenare il Tottenham pur non sapendo nulla di calcio, e la cosa dà origine ad alcune situazioni parecchio divertenti.

26 – I gol realizzati in 43 partite della scorsa stagione dal calciatore del Tottenham Gareth Bale, probabilmente il più forte centrocampista in circolazione. Bale ha 24 anni, è gallese e ultimamente segna più di un attaccante di buon livello. Da qualche mese circolano molte voci sul fatto che possa essere venduto al Real Madrid, ma il Tottenham ha stabilito che il giocatore vale 100 milioni di euro. In Italia Gareth Bale viene associato da molti a due partite dell’edizione della Champions League del 2010 giocate dal Tottenham contro l’Inter: nella prima, vinta dal Tottenham 3-1, Bale fece impazzire il brasiliano Maicon, che ai tempi era considerato il terzino brasiliano più forte del mondo, mentre al ritorno segnò una tripletta nello stadio di San Siro. Non è chiaro se nel corso di queste settimane Bale verrà venduto o meno; la situazione è comunque complicata, e l’allenatore del Tottenham André Villas Boas ha detto che attualmente Bale non parla con gli altri giocatori della squadra.

45 – Gli anni dell’ex calciatore italiano Paolo di Canio, che è stato assunto come allenatore dal Sunderland, una squadra generalmente di bassa-metà classifica. Di Canio, al suo primo incarico da allenatore, aveva portato lo Swindon Town dalla League Two (la nostra Lega Pro, ex Serie C) alla promozione in League One, ma si era dimesso nel corso della stagione successiva a causa di contrasti con la dirigenza. Di Canio ha cominciato ad allenare il Sunderland alla fine della scorsa stagione, ed era riuscito ad evitare la retrocessione della squadra. È molto conosciuto in Inghilterra per aver passato circa metà della sua carriera da calciatore in Premier League, e negli anni è stato un personaggio molto discusso a causa del suo orientamento politico di estrema destra: quando giocava nella Lazio, diventò un caso nazionale il suo saluto romano dopo aver segnato nel derby contro la Roma del 6 gennaio 2005. L’assunzione di Di Canio aveva provocato le dimissioni dal consiglio di amministrazione del Sunderland di David Miliband, ex importante politico del partito laburista.

40.000.000 – La cifra in sterline (circa 47 milioni di euro) che si dice sia disposto a spendere il Manchester United per Cesc Fàbregas, centrocampista spagnolo del Barcellona. Il Manchester United non ha praticamente speso nulla in questa sessione di calciomercato, a differenza di altre squadre come il Tottenham (che ha comprato, fra gli altri, l’attaccante spagnolo Roberto Soldado dal Valencia e il centrocampista brasiliano Paulinho dal Corinthians, entrambi due ottimi giocatori). Un altro acquisto notevole l’ha fatto il Manchester City, che ha comprato dalla Fiorentina l’attaccante Stevan Jovetic per circa 30 milioni di euro.

David Moyes e l’attaccante Robin Van Persie con il trofeo Charity Shield, foto: GLYN KIRK/AFP/Getty Images