• mini
  • giovedì 8 Agosto 2013

Il tifoso del Partizan Belgrado che toglie la fascia al capitano

Per "contestare" l'umiliazione della squadra eliminata nel terzo turno preliminare di Champions League

Martedì 6 agosto si è giocata a Belgrado, in Serbia, la partita di ritorno del terzo turno di qualificazione alla Champions League tra il Partizan Belgrado e la squadra bulgara Ludogorets. Il Partizan ha perso uno a zero, mentre all’andata, in Bulgaria, aveva perso 2 a 1: è stato quindi eliminato dalla competizione. Alla fine della partita i tifosi hanno contestato la squadra e un rappresentante dei gruppi organizzati, Miloš Radisavljević Kimi, è andato incontro ai giocatori, che stavano cercando di calmare i propri tifosi: si è avvicinato al capitano, Marku Šćepoviću, gli ha tolto la fascia ed è ritornato sulla tribuna. Nessuno, tra gli addetti alla sicurezza e tra i poliziotti, è intervenuto per fermare il tifoso del Partizan.