• photogallery
  • Questo articolo ha più di nove anni

Prima e dopo il ring

Ritratti di giovani pugili: sangue dal naso, occhi neri, nasi storti ma anche facce assenti e occhi tristi dalla fatica e per la sconfitta

© Nicolai Howalt

141 Boxers è una collezione di 141 ritratti scattati dal fotografo e artista danese Nicolai Howalt. Il progetto è del 2001 e da allora il fotografo porta in giro una grossa installazione che espone tutti i 141 ritratti di ragazzi tra gli 11 e i 17 anni, organizzati e concepiti secondo una struttura a dittico: in pratica vengono accostate due fotografie, una prima e una dopo un incontro di boxe.

Il lavoro di Nicolai Howalt è sottile: se è vero che qualcuno porta i segni visibili dell’incontro, in altre fotografie il segno è poco percettibile. Le immagini raccontano gli aspetti classici dello sport: la gioia o la tristezza per il risultato dell’incontro, la fatica fisica, le reazioni del corpo umano.

Nicolai Howalt lavora molto spesso in serie, e in altri progetti si è sempre mostrato interessato al prima/dopo di un accadimento o alle conseguenze delle azioni141 Boxers è diventato un libro che raccoglie 78 ritratti, è pubblicato da Det Grafiske Værksted i Hjørring e curato da Jane Rowley. Il progetto viene allestito in diversi musei e gallerie mostrando tutti i ritratti, accoppiati a dittico. Gli altri lavori di Nicolai Howalt sono pubblicati sul suo sito. L’artista collabora con la gallerie Martin Asbæk Gallery & Bruce Silverstein Gallery.

Installazione SAMMENSTØD, Esbjerg Artmuseum 2011, Danimarca