• Mondo
  • lunedì 29 luglio 2013

Un giorno a Copacabana

Le foto molto affollate e colorate della Giornata Mondiale della Gioventù a Rio de Janeiro: la prossima sarà in Polonia nel 2016

Domenica 28 luglio, quasi tre milioni di persone hanno partecipato alla messa conclusiva della Giornata Mondiale della Gioventù, celebrata da papa Francesco sulla spiaggia di Copacabana a Rio de Janeiro, in Brasile. Ai due milioni di fedeli che la notte precedente avevano partecipato alla veglia, sempre con il Papa, si sono aggiunte diverse altre centinaia di migliaia di persone nella mattina di domenica, provenienti da diverse zone della città e del Brasile, spiega il sito di informazione del Vaticano. Papa Francesco ha salutato la folla dalla sua automobile e ha celebrato la messa, incoraggiando i giovani cattolici a non avere paura “di andare a portare Cristo in ogni ambiente, fino alle periferie esistenziali, anche a chi sembra più lontano e indifferente”.

La messa di domenica è stato l’ultimo evento organizzato per la GMG di quest’anno. La prossima, ha annunciato il Papa, sarà organizzata nel 2016 in Polonia. Dopo essere stato salutato dai giovani e dai cardinali presenti alla messa, papa Francesco ha raggiunto l’aeroporto di Rio ed è partito per tornare in Vaticano. Per il Papa è stato il primo viaggio all’estero da quando è iniziato il suo pontificato nel marzo scorso.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.