• Mondo
  • venerdì 5 Luglio 2013

L’incidente con i fuochi d’artificio in California – video

Sono esplosi quando non dovevano, durante i festeggiamenti per il 4 luglio: ci sono 28 feriti

La sera del 4 luglio, verso le 21:20 ora locale, 28 persone sono rimaste ferite a Simi Balley, in California, a causa dell’esplosione dei fuochi d’artificio accesi durante i festeggiamenti per il giorno dell’Indipendenza americana. Circa 8.000-10.000 persone si erano radunate in un parco per assistere al tradizionale spettacolo ma dopo pochi minuti i fuochi d’artificio sono esplosi dove non dovevano e la gente ha iniziato a correre terrorrizzata per mettersi al riparo.

Un testimone ha raccontato che «c’è stato un enorme boom. Le persone hanno iniziato a correre in strada e a urlare. Erano tutti terrorizzati, alcuni si nascondevano nei cespugli». Sul luogo erano già presenti i vigili del fuoco e il personale medico, che ha subito medicato sul posto otto persone. Venti sono state portate in ospedale, di cui 16 con ferite lievi e quattro con ferite più gravi. Le ferite sono state causate soprattutto dai detriti dei fuochi d’artificio caduti durante l’esplosione. La polizia ha detto che si è trattato di un incidente, probabilmente dovuto a un errore di fabbrica.