• Sport
  • giovedì 20 giugno 2013

Italia-Giappone 4-3

Foto e video, per chi dormiva: è stata una partita molto divertente, il Giappone ha giocato meglio, l'Italia ha rimontato due gol

L’Italia ha battuto il Giappone 4-3 nella seconda partita del Girone A della Confederations Cup, guadagnando così matematicamente la qualificazione alle semifinali (insieme al Brasile, che ha sconfitto 2-0 il Messico). La partita è stata molto divertente e complessivamente il Giappone ha giocato meglio, dominando il primo tempo e andando in vantaggio 0-2 (soprattutto Kagawa e Honda hanno giocato benissimo). Poi l’Italia ha fatto gol con Daniele De Rossi, ha preso un palo con Emanuele Giaccherini e nel secondo tempo ha pareggiato con un autogol di Uchida, procurato da una bella azione di Giaccherini.

Una volta sul 2-2 l’Italia è passata in vantaggio con un rigore con Mario Balotelli (sia il rigore per l’Italia che uno assegnato al Giappone nel primo tempo erano inesistenti). Il Giappone ha fatto 3-3 con Okazaki e ha rischiato di segnare di nuovo: in un’azione è riuscito a colpire sia il palo che la traversa. A pochi minuti dalla fine però un gran passaggio di De Rossi ha trovato libero in area Marchisio, che ha servito Giovinco solo davanti al portiere: 4-3. L’Italia giocherà la terza partita del girone – valevole per decidere il primo posto, contro il Brasile – il 22 giugno a Salvador de Bahia.

Mostra commenti ( )