• Sport
  • mercoledì 19 Giugno 2013

Quando si gioca Italia-Giappone

Le cose da sapere sulla partita della nazionale di calcio alla Confederations Cup in Brasile, che sarà questa sera parecchio tardi

Questa sera, alle 19 ora locale (mezzanotte in Italia), si giocherà a Recife Italia-Giappone, la seconda partita della nazionale di calcio italiana nella Confederations Cup che si sta disputando in Brasile.

La partita
L’Italia è alla sua seconda partita: nella prima ha battuto il Messico per 2-1. Il Giappone ha invece perso 3-0 contro il Brasile, nella partita inaugurale del torneo.

Il Giappone è allenato dal 2010 dall’italiano Alberto Zaccheroni, ed è stata la prima nazionale a qualificarsi ai mondiali del 2014, grazie a un pareggio contro l’Australia di pochi giorni fa. Negli scorsi tre anni in Giappone, Zaccheroni ha confermato di essere un grande allenatore (in Italia ha allenato Milan, Juventus, Inter, Lazio e Udinese, e prima del 2010 non aveva mai allenato all’estero) e ha provato ad abituare la squadra al calcio internazionale con una serie di amichevoli di alto livello.

Nel 2011 il Giappone ha vinto la Coppa d’Asia in Qatar, vittoria con cui ha ottenuto l’accesso alla Confederations. Attualmente la nazionale giapponese è al 32esimo posto nel ranking FIFA (la classifica delle nazionali di calcio), subito sotto la Nigeria (l’Italia è all’ottavo).

La squadra ha alcuni giocatori di esperienza europea, come il centrocampista del Manchester United Shinji Kagawa, il centrocampista Keisuke Honda e l’esterno dell’Inter Yuto Nagotomo. Un fatto curioso, come ricordavamo nella guida al torneo, è che in Brasile c’è la comunità giapponese all’estero più numerosa del mondo, circa 1,5 milioni di persone, e quindi la nazionale avrà probabilmente un certo sostegno di tifo. Viceversa, anche i brasiliani sono la comunità straniera più numerosa del Giappone, un paese estremamente chiuso all’emigrazione, con circa 320 mila persone.

I precedenti
Italia e Giappone hanno giocato contro soltanto due volte: quella precedente è stata in amichevole nel 2001, in Giappone, e finì in pareggio (1-1). Prima di allora, le due nazionali si affrontarono nell’agosto del 1936 durante le Olimpiadi di Berlino e l’Italia, che due anni prima aveva vinto il suo primo mondiale e due anni dopo lo avrebbe vinto di nuovo, vinse per 8-0.

Dove si gioca
Si gioca a Recife, la capitale dello stato del Pernambuco nel nordest del paese, al centro della quarta area metropolitana più grande del Brasile con circa 3,7 milioni di abitanti. Lo stadio, l’Arena Pernambuco, è stato costruito in previsione del mondiali del prossimo anno: le tre squadre di calcio principali della città, Sport Club do Recife, Santa Cruz Futebol Clube e Clube Nautico Capibaribe avevano già ciascuna uno stadio.

A che punto è la Confederations
Se l’Italia vincesse stasera sarebbe sicura della qualificazione in semifinale (passano le prime due del girone), mentre in caso di sconfitta tutto sarà deciso nell’ultima partita del girone, il 22 giugno contro il Brasile.

Nelle prime due partite dell’altro girone (che giocherà due altri incontri domani), la Spagna ha battuto l’Uruguay e la Nigeria ha battuto Tahiti, una piccola nazionale della Polinesia Francese che è riuscita però nell’impresa di segnare almeno un gol.

Foto: Michael Regan/Getty Images