• Mondo
  • lunedì 27 maggio 2013

New York da 541 metri di altezza

20 foto da vertigini dal cantiere altissimo del One World Trade Center (quel puntino lì sull'isola è la Statua della Libertà)

Il 10 maggio alcune squadre di operai hanno fissato le ultime sezioni della guglia in cima al One World Trade Center, l’edificio più alto tra le nuove costruzioni che hanno preso il posto delle Torri Gemelle, distrutte dagli attacchi terroristici dell’11 settembre 2001. Con il montaggio della guglia il grattacielo è diventato ufficialmente l’edificio più alto dell’emisfero occidentale, raggiungendo l’altezza di 1776 piedi (541,3 metri). Il numero non è casuale: fa riferimento all’anno di adozione della Dichiarazione di Indipendenza da parte del Congresso.

Per raccontare come procede il cantiere del One World Trade Center, nel dicembre 2010 è stato aperto un account su Twitter, @WTCProgress, su cui vengono pubblicati foto e aggiornamenti sullo stato dei lavori, arrivati quasi alla fine. Nell’ultimo mese sull’account sono state pubblicate alcune foto della Port Authority of New York and New Jersey, l’autorità a cui fanno capo i lavori, che raccontano come funziona un cantiere a 540 metri d’altezza. Non sono adatte a chi soffre di vertigini, diciamo.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.