• Mondo
  • mercoledì 22 Maggio 2013

L’attacco di Woolwich, Londra

Un soldato è stato ucciso da due uomini armati di coltelli: dopo hanno detto ai passanti - che filmavano - di averlo fatto per vendicare i musulmani

La diretta e gli aggiornamenti di BBC News

Un uomo, probabilmente un soldato, è stato ucciso a Woolwich, un quartiere a sud est di Londra, in Inghilterra. L’uomo è stato aggredito a John Wilson Street intorno alle 15 ora locale, le 16 in Italia, da due persone armate con pistole, coltelli e machete, secondo le testimonianze riprese dalla stampa britannica, che lo hanno colpito più volte alla testa e al collo (il Telegraph e altre testate dicono che lo hanno “decapitato”). BBC News dice che l’uomo ucciso era prima stato investito da un’auto con a bordo i due aggressori. Dalla ricostruzione di ITV:

Pare che all’inizio ci sia stato un incidente d’auto o qualcosa del genere. E pare che l’attacco non sia durato poco, e sia durato anzi venti minuti. Un uomo con una maglietta “Help For Heroes” è stato attaccato con dei grossi coltelli. Uno dei testimoni oculari ha detto che ha visto la vittima “fatta a pezzi come un pezzo di carne”.

Il Sun ha una versione più lunga del video, nel quale l’uomo cita David Cameron e chiede di “riportare i soldati a casa, così potrete vivere in pace”. I testimoni hanno raccontato che i due urlavano “Allah Akbar” (Allah è grande) e che dopo l’attacco non hanno lasciato la zona, chiedendo ai presenti di essere registrati e fotografati. Il canale televisivo britannico ITV ha diffuso un video registrato da una persona sul posto: mostra un uomo nero con le mani insanguinate e dei coltelli in mano.

L’uomo dice, nella trascrizione del Guardian:

«Giuriamo davanti ad Allah che non smetteremo mai di combattervi. L’unica ragione per cui lo abbiamo fatto è che ogni giorno muoiono dei musulmani. Uccidere un soldato britannico è occhio per occhio e dente per dente. Ci dispiace che delle donne abbiano dovuto assistere a tutto questo ma nelle nostre terre le donne devono vedere lo stesso. Voi non sarete mai al sicuro. Sbarazzatevi del vostro governo. A loro non importa di voi»

La polizia ha impiegato circa venti minuti ad arrivare, secondo quanto riferisce la stampa locale, probabilmente per la necessità di reperire degli agenti armati (nel Regno Unito la polizia non va in giro armata). Una volta arrivati, gli agenti hanno sparato ai due uomini: entrambi sono ancora vivi ed entrambi sono stati portati in ospedale, uno sarebbe in gravi condizioni.

In questo video, ripreso da una persona sul posto dopo l’arrivo della polizia, si vedono tre corpi a terra.

Il primo ministro britannico, David Cameron, si trova a Parigi per il Consiglio europeo ma stanotte tornerà a Londra e ha già riunito per domani un “COBRA”, che sta per “Cabinet Office Briefing Room”, cioè una riunione di emergenza del governo per ragioni di sicurezza. Durante una conferenza stampa a Parigi Cameron ha detto che ci sono “forti indizi” che si tratti di un attacco terroristico.

In questo video di SkyNews si vede la zona ripresa dall’alto, e il giornalista dice che le immagini dell’attacco non possono essere mostrate perché disturbanti.