• Mondo
  • giovedì 2 Maggio 2013

Lo spot razzista della Pepsi

È stato ritirato - con scuse - dopo essere stato definito "lo spot più razzista di sempre" (con una capra e molti neri)

La PepsiCo – la società che produce la Pepsi, tra le altre cose – ha dovuto ritirare uno spot della bibita Mountain Dew, di sua proprietà, dopo aver causato numerose polemiche negli Stati Uniti ed essere stato definito “lo spot più razzista di sempre”. Nella pubblicità una donna si trova all’interno di una stazione di polizia e deve identificare il suo aggressore: tra i sospettati ci sono solo afroamericani e una capra di nome Felicia.

Lo spot, creato dal rapper e produttore discografico afroamericano Tyler The Creator, ha suscitato moltissime polemiche subito dopo essere stato diffuso online: “Ci scusiamo per il video e ci assumiamo la piena responsabilità”, ha dichiarato una portavoce della PepsiCo, tramite una nota ufficiale dell’azienda.