• Mondo
  • giovedì 14 Febbraio 2013

Pistorius ha ucciso la sua ragazza?

L'atleta sudafricano è stato accusato formalmente di omicidio e domani apparirà in tribunale a Pretoria: non è ancora chiaro cosa sia successo stanotte

Il giornale sudafricano Beeld ha scritto che l’atleta sudafricano Oscar Pistorius ha sparato e ucciso la sua ragazza, Reeva Steenkamp. L’agente di Reeva Steenkamp ha confermato che la ragazza è morta stanotte. La polizia locale ha confermato che una ragazza è stata trovata morta a casa di Pistorius, ferita a un braccio e alla testa, e che Pistorius è stato accusato formalmente dell’omicidio: dovrà presentarsi di fronte al tribunale di Pretoria venerdì 15 febbraio. L’incidente sarebbe avvenuto verso le tre di mattina di giovedì nella casa dell’atleta a Pretoria.

La dinamica di quanto accaduto non è ancora chiara: l’ipotesi che circola di più da stamattina è quella dello scambio di persona – Pistorius avrebbe scambiato la ragazza, entrata in casa sua di notte, per un ladro – ma la polizia ha detto che ci sono dei testimoni e che c’erano stati precedenti episodi di violenza domestica a casa di Pistorius.

Il corpo della ragazza è stato rimosso dalla casa alle 8:30. Pistorius, secondo quanto riportato da altri giornali e radio locali, è sotto custodia della polizia che lo sta interrogando. Un portavoce della polizia ha detto che la telefonata alle autorità «non è stata fatta dall’uomo tenuto in custodia ma da un’altra persona».

In Sudafrica, dove c’è un tasso di criminalità tra i più alti al mondo, moltissime persone possiedono armi. Pistorius ha 26 anni ed è l’atleta sudafricano noto in tutto il mondo perché al posto delle gambe ha due protesi meccaniche: ha portato avanti una lunga battaglia perché gli fosse consentito disputare le Olimpiadi. Alle Olimpiadi di Londra del 2012 ha partecipato ai 400 metri arrivando fino alle semifinali.

foto: KARIM JAAFAR/AFP/Getty Images