Chi ha chiesto la deroga nel PD

Storie e carriere dei 10 parlamentari di lungo corso che hanno avuto il permesso di cercare una nuova candidatura (ma dovranno fare le primarie?)

Durante la riunione della direzione nazionale del Partito Democratico che si è tenuta ieri pomeriggio, 10 parlamentari di lungo corso hanno chiesto una deroga per poter presentare nuovamente la propria candidatura in Parlamento. Lo statuto del PD prevede che le carriere parlamentari non possano durare più di tre mandati: inizialmente la regola era intesa come tre distinte elezioni per altrettante legislature, ma siccome avrebbe comportato l’uscita dal Parlamento di molti esponenti del PD e fu contestata l’ambiguità sulla durata effettiva delle legislature, l’interpretazione fu modificata. La regola è stata quindi spiegata e ratificata così: ci si può candidare fino a quando non si è raggiunto il tempo massimo di 15 anni di permanenza in Parlamento, l’equivalente cioè di tre legislature complete. La direzione nazionale del PD ha accordato le deroghe ai 10 che l’hanno richiesta: a meno che non siano inseriti nel 10 per cento di candidature “bloccate” a disposizione di Bersani, il loro posto in lista sarà deciso dalle primarie. Dentro ogni foto ci sono informazioni minime su ogni candidato e il tempo che hanno trascorso in Parlamento.

Come saranno le primarie per i parlamentari PD, di Ivan Scalfarotto
Tutti i derogabili del PD
Chi è in Parlamento da più tempo