• Mondo
  • lunedì 3 Dicembre 2012

La casa in mezzo a un’autostrada è stata abbattuta

I due coniugi di Wenling alla fine hanno accettato i 30.000 euro offerti dal governo per l'esproprio

Alla fine è stata abbattuta la casa di una coppia cinese a Wenling, che fin qui aveva rifiutato di lasciare la casa per permettere la costruzione di un’autostrada a quattro corsie. La società di costruzione aveva deciso di andare avanti coi lavori senza ricorrere allo sfratto e aveva portato a termine la realizzazione della strada lasciando la casa lì, in mezzo a una delle corsie. Luo Boagen e sua moglie, 67 e 65 anni, per quattro anni hanno rifiutato i circa 30mila euro promessi loro dalle autorità di Daxi, nella provincia dello Zhejiang, ma hanno accettato l’ultima offerta.