• photogallery
  • Questo articolo ha più di dieci anni

Ritratti di coppie

Ana Galan fotografa coppie di persone che ballano e che si guardano, con conifere

Ana Galan, Viv(r)e la Vie!

La serie di ritratti raccolti dalla fotografa e art director spagnola Ana Galan mostra diverse coppie di persone che ballano, fotografate mentre si guardano. Il progetto si intitola Viv(r)e la Vie!, che scritto così significa contemporaneamente Vivere la vita e Viva la vita.

L’idea è generare delle immagini-simbolo, dove la coppia viene prelevata dalla realtà e ritratta in studio. Sullo sfondo c’è la campagna – in particolare un bosco di conifere, a simbolo dell’immortalità – che è in realtà una “quinta artificiale”: serve a uniformare le coppie in modo che l’attenzione di chi guarda cada sui dettagli delle persone piuttosto che sugli ambienti.

I ritratti di Galan non mirano a idealizzare i soggetti ma hanno lo scopo di prelevare ed esaltare un pezzettino della loro essenza: ogni coppia è diversa e porta su di sé i segni della sua storia e del luogo da cui proviene. Il progetto, che è nato nel 2010 e che ogni anno viene aggiornato, ha documentato coppie di Guadalajara in Spagna e di Philadelphia negli Stati Uniti. Quest’anno Galan è stata in Finlandia, a Pirkanmaa. In futuro andrà nelle Filippine e in Islanda.

Tutte le immagini delle tre serie complete si possono vedere nel sito di Ana Galan, dove ci sono anche altri lavori sempre ispirati al tempo che passa e agli effetti che provoca sulle persone.