Guida al dibattito delle primarie

Le regole e le cose da sapere sul confronto tra i cinque candidati del centrosinistra, che andrà in onda questa sera

Questa sera andrà in onda il dibattito televisivo tra i cinque candidati alle primarie del centrosinistra. Il confronto è particolarmente atteso perché è la prima occasione in cui tutti i cinque candidati saranno riuniti e si potranno confrontare sui temi delle loro campagne elettorali. Il voto per le primarie del centrosinistra è previsto per domenica 25 novembre, il vincitore sarà il candidato premier dello schieramento (se nessuno avrà la maggioranza assoluta dei consensi si terrà un ballottaggio tra i primi due, la domenica successiva).

Dove vedere il dibattito
Il confronto è stato organizzato e sarà trasmesso dal canale satellitare SkyTg24, ma potrà essere visto anche in chiaro su Cielo, il canale di Sky Italia sul digitale terrestre. Il dibattito sarà visibile anche online in streaming sul sito Sky.it e su quello ufficiale delle primarie del centrosinistra, che si chiama “Italia. Bene Comune”. Potrà essere visto anche su tablet e smartphone attraverso l’applicazione SkyGo per gli abbonati alla piattaforma satellitare.

Quando
Il dibattito è in prima serata e inizia alle 20.30. Durerà 115 minuti circa.

Chi partecipa
Al dibattito delle primarie del centrosinistra partecipano i cinque candidati che gli elettori troveranno il 25 novembre sulla scheda elettorale. Sono: Pier Luigi Bersani,  segretario del Partito Democratico; Matteo Renzi, sindaco di Firenze (PD); Nichi Vendolapresidente della Puglia e leader di Sinistra Ecologia Libertà; Bruno Tabacci, leader di Italia Concreta; Laura Puppato, consigliere regionale del Veneto (PD).

Chi conduce
Il dibattito sarà moderato da Gianluca Semprini, da tempo conduttore delle principali edizioni dei telegiornali di SkyTg24. Semprini preparerà la domande insieme con la redazione e avrà, tra le altre cose, anche il compito di assicurarsi che i candidati rispondano a ciò che gli è stato chiesto. Potrà anche chiedere chiarimenti sulle risposte ricevute e verificare che i tempi di risposta siano distribuiti equamente tra tutti i candidati.

Le regole
Insieme con i responsabili delle campagne dei cinque candidati, Sky ha concordato le regole con le quali sarà svolto il dibattito.

1. Il conduttore presenta la “carta d’identità” dei candidati

2. Il conduttore illustra le regole del confronto

3. I candidati sono in piedi di fronte ad un podio personale con leggio trasparente e potranno muoversi verso il pubblico.

4. La posizione dei posti in studio e l’ordine delle risposte è stabilita da un sorteggio

5. Il tempo di risposta è uguale per tutti i candidati

6. Ogni risposta potrà avere durata massima di 1 minuto e 30 secondi

7. Sono previste anche “domande veloci” con risposte di durata massima di 1 minuto

8. In caso di replica, esplicitamente richiesta da uno dei candidati, il tempo a disposizione è di 1 minuto come per l’eventuale controreplica. Ogni candidato può richiedere un massimo di 3 repliche.

9. Durante l’appello finale il candidato non potrà citare gli altri partecipanti. Qualora lo facesse, gli altri avranno la facoltà di chiedere 1 minuto di replica che verrà concesso a giudizio del conduttore

10. Sono previste domande “in comune” e domande rivolte ad uno singolo partecipante

11. Ogni partecipante ha diritto a un uguale numero di posti nel pubblico in studio per i propri sostenitori

12. Ogni comitato sostenitore indicherà una persona nel pubblico che potrà rivolgere una domanda indirizzata ad un candidato definito da sorteggio

13. In studio sarà presente un orologio, che scandirà il countdown, visibile ai telespettatori

Domande dal pubblico
Ogni candidato riceverà una domanda dal pubblico. Con un sorteggio sono stati decisi gli abbinamenti di chi farà la domanda a chi:

– sostenitore di Laura Puppato -> Nichi Vendola
– sostenitore di Bruno Tabacci -> Pier Luigi Bersani
– sostenitore di Matteo Renzi -> Laura Puppato
– sostenitore di Pier Luigi Bersani -> Bruno Tabacci
– sostenitore di Nichi Vendola -> Matteo Renzi

Verifica dei fatti
Nel corso del dibattito, le affermazioni fatte dai candidati saranno verificate in tempo reale da un gruppo di redattori di SkyTg24, con l’aiuto di esperti e ricercatori della Facoltà di Economia di Tor Vergata. I loro commenti e le loro osservazioni saranno pubblicate su Twitter con l’hashtag #unirm2factchecking e sulla pagina Facebook di SkyTg24.

Twitter
Chi seguirà il dibattito su Twitter potrà usare l’hashtag #ilconfrontoSkyTg24 per lasciare commenti in diretta durante il confronto.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.