• Sport
  • domenica 29 Luglio 2012

Londra 2012, tuffi

Oggi è il giorno delle gare più belle da vedere e fotografare

Oggi pomeriggio alle Olimpiadi di Londra le due cinesi Wu Minxia e He Zi hanno vinto la gara del tuffo sincronizzato da tre metri. Le italiane Tania Cagnotto e Francesca Dallapé sono arrivate quarte. «Di norma nei tuffi l’argento è oro», ha detto il tuffatore inglese Tom Daley, «perchè i cinesi vincono tutto». Wu Minxia ha eguagliato così il record del suo compagno Guo Jingjing, vincendo la sua sesta medaglia olimpica.

Nel tuffo sincronizzato la difficoltà consiste nel fatto che i due tuffatori devono compiere esattamente lo stesso tuffo. I giudici assegnano un voto da 1 a 10 sulla base della qualità del tuffo. Per misurare un buon tuffo i giudici misurano l’altezza a cui arriva il tuffatore quando salta. L’angolo di entrata in acqua dev’essere di novanta gradi e il movimento deve essere già terminato (e quindi il corpo dev’essere dritto) quando il tuffatore entra in acqua. La distanza dalla piattaforma, durante il tuffo, non deve superare i 60 centimetri.

I tuffi sono stati introdotti alle olimpiadi nel 1904. La squadra statunitense ha quasi sempre dominato tutte le competizioni. Dal 1920 al 1968 tutti gli ori nel trampolino maschile e dal 1920 al 1956 tutti gli oro nel trampolino femminile sono stati vinti da atleti statunitensi . In totale gli Stati Uniti hanno ottenuto 131 medaglie nelle vari discipline dei tuffi. Il tuffatore più famoso di tutti i tempi è probabilmente Greg Louganis, che tra la fine degli anni Settanta e gli anni Ottanta vinse 4 ori olimpici e 5 ori mondiali. Negli ultimi anni la squadra più forte è diventata quella cinese che ha conquistato 49 medaglie. Con nove medaglie, l’Italia è sesta.