• Mondo
  • sabato 26 Maggio 2012

La sparatoria in Finlandia

Un diciottenne, che è stato arrestato, avrebbe sparato da un tetto sulla folla: due persone sono morte, mentre altre sette sono rimaste ferite, anche in modo grave

Stamattina la polizia finlandese ha arrestato un uomo, accusato di aver sparato la scorsa notte sulla folla nella città di Hyvinkää, a 30 chilometri a nord della capitale Helsinki, uccidendo due persone e ferendone altre sette. La persona arrestata sarebbe un ragazzo 18enne, che di fronte agli agenti non ha opposto resistenza.

Secondo la polizia, il ragazzo, in tenuta mimetica, poco prima delle 2 (ora locale) nella notte tra venerdì e sabato, si sarebbe appostato su un tetto e avrebbe cominciato a sparare “a caso” sulle persone per la strada, come riporta la Associated Press.

Nella sparatoria sarebbero morte due persone, tra cui una ragazza 18enne, mentre tra i sette feriti (tra cui c’è anche una poliziotta) ci sarebbero almeno due persone in condizioni molto gravi. Secondo il canale tv MTV3, il ragazzo accusato della sparatoria avrebbe usato un fucile e sarebbe scappato subito dopo. Nelle prime ore di sabato, poi, è stato arrestato. Non si conoscono ancora i motivi del gesto del ragazzo.

foto: SARI GUSTAFSSON/AFP/GettyImages