• Italia
  • giovedì 17 Maggio 2012

Il TAR ha annullato le elezioni in Molise

I magistrati hanno accolto il ricorso presentato da alcuni cittadini vicini al centrosinistra, ma ci potrebbe essere un appello al Consiglio di Stato

Il TAR del Molise ha decretato l’annullamento delle elezioni regionali del 16 e 17 ottobre 2011 che portarono alla vittoria il centrodestra e all’elezione a presidente della Regione di Michele Iorio (Popolo della Libertà). Il ricorso ai giudici amministrativi era stato presentato da otto cittadini per alcuni vizi formali nella presentazione di alcune liste del centrodestra, che avrebbero consentito a Iorio di ottenere quei pochi voti in più rispetto al proprio avversario per vincere. Per il TAR le elezioni dovranno essere ripetute, ma è probabile che contro la decisione venga fatto un ricorso presso il Consiglio di Stato.

La decisione del TAR è stata letta questo pomeriggio dai magistrati, dopo l’udienza di questa mattina durata un’ora e mezza. il governatore Iorio non era presente, mentre c’era Paolo Frattura, candidato per il centrosinistra nel 2011 e uscito sconfitto alle elezioni. Dopo la lettura del verdetto, l’avvocato di Iorio ha dato per molto probabile il ricorso al Consiglio di Stato, contraddicendo quanto aveva detto lo stesso Iorio in Consiglio regionale. Frattura ha chiesto a Iorio di fare subito chiarezza e di rispettare quanto annunciato fino a ora e “cioè che il centrodestra eviterà il ricorso al Consiglio di Stato e si tornerà subito al voto”.

La notizia della vittoria di Iorio

nella foto, il presidente Iorio con Silvio Berlusconi – AP Photo/Giuseppe Terrigno