• mini
  • martedì 8 Maggio 2012

Il nuovo disco di Richard Hawley, in streaming

Si chiama "Standing At the Sky's Edge", esce oggi e si può ascoltare per intero online

Esce oggi (ma è disponibile da ieri in digitale) “Standing At The Sky’s Edge”, il nuovo disco di Richard Hawley.

Il disco è stato anticipato dal singolo Leave your body behind you, uscito il 27 aprile. Il titolo del disco, come è capitato per altri suoi lavori, è ispirato a una zona della sua città, Sheffield.

Hawley ha esordito come solista nel 2000; negli anni ’90 ha suonato nei Longpigs e dopo lo scioglimento della sua band con i Pulp di Jarvis Cocker. “Standing At The Sky’s Edge” è il suo sesto disco.

Luca Sofri, peraltro direttore del Post, ne scriveva, nel 2003:

Come lo vorreste, vostro papà, se foste una bambina di 13 giorni? Non lo vorreste grande, protettivo, con una voce profonda e dolce? Non vorreste che vi cantasse “Oh my child, it’s been a while”, quando torna a casa, la sera e vi trova lì imbambolate nella culla? Non lo vorreste un po’ all’antica, solenne ma sobrio, affettuoso ma solidamente ostile all’uso di percussioni superflue? Non vorreste che avesse una motocicletta? Non vi intenerireste a sapere che papà deve cancellare un tour perché ha un guaio ha un dito e a volte non riesce a suonare la chitarra? Come lo vorreste?