Le immagini felliniane della semana santa a Madrid

Raccolte dal fotografo Vincent Urbani nei giorni di Pasqua

di Domenico Naso e Vincent Urbani

Federico Fellini si sarebbe divertito un mondo a passeggiare tra la folla dei riti pasquali madrileni. Tra donne “addobbate” come la confraternita di appartenenza impone, anziani che sembrano usciti da un documentario sulla Spagna franchista, esibizionisti vestiti di frutta e statue viventi di Plaza Mayor, il risultato è un’esposizione di varia umanità che si sarebbe meritata a pieno diritto un cammeo in Otto e mezzo, nel senso del film.

E l’Otto e mezzo della Pasqua spagnola è stato fotografato dal fotografo Vincent Urbani. Un racconto di un pezzetto di Spagna odierna tra residui della tradizione cattolicissima e contrasti con la modernità del paese iberico. Se le foto avessero una colonna sonora, si tratterebbe ovviamente delle musiche di Nino Rota.