• Mondo
  • giovedì 15 Dicembre 2011

La prima portaerei cinese è stata fotografata

Una società statunitense che si occupa di immagini satellitari ha annunciato di aver fotografato la Varyag, nel mar Giallo

Una società statunitense che si occupa di immagini satellitari ha annunciato di aver fotografato Varyag, la prima portaerei della Cina, in navigazione nelle acque del Mar Giallo poco distante dalle coste del paese. L’immagine è stata scattata da uno dei satelliti di DigitalGlobe Inc. lo scorso 8 dicembre, ma la foto è stata scoperta solo martedì 13 da un impiegato della società. Non ci sono naturalmente conferme ufficiali, ma secondo i responsabili della società la nave non può che essere la tanto discussa prima portaerei cinese, considerata la posizione e la data della foto.

Come spiega Associated Press, DigitalGlobe vende le proprie immagini satellitari a diversi clienti comprese agenzie governative, aziende private e l’esercito degli Stati Uniti. Sulla base delle foto, la società produce anche analisi per la propria clientela. Dispone di tre satelliti e ne sta preparando un quarto che sarà lanciato in orbita non appena sarà disponibile.

Analisti ed esperti di sicurezza internazionale discutono da tempo sui piani militari della marina cinese. La messa a punto di una prima portaerei ha suscitato molto interesse per capire quali intenzioni abbiano le autorità del paese. La costruzione della Varyag era stata avviata dall’Unione Sovietica, ma non fu mai portata a termine. Dopo la fine dell’URSS, divenne di proprietà dell’Ucraina, paese che decise di venderla alla Cina alla fine degli anni Novanta. Da allora le autorità cinesi si sono date da fare per rimettere in sesto la portaerei e aggiornarne le strumentazioni. All’epoca dell’acquisizione la Varyag non aveva motori, sistemi di navigazione e nemmeno armi funzionanti a bordo.

La Cina sostiene ufficialmente di voler sfruttare la nave solo per la formazione dei marinai e per compiere alcune ricerche. Questo potrebbe però significare che in futuro potrebbe essere avviata la costruzione di nuove portaerei, create sulla base della Varyag. La foto scattata dal satellite sembra anche confermare le informazioni sul tema raccolte negli anni dal Pentagono. Secondo gli Stati Uniti, la nave sarà operativa entro la fine del prossimo anno, ma senza aerei a bordo. Per equipaggiarla saranno necessari almeno un paio di anni.