• Cultura
  • mercoledì 5 Ottobre 2011

Il nuovo disco di Björk in streaming

Si chiama "Biophilia", esce il 10 ottobre, ed è suonato con una bobina di Tesla, una gameleste e un iPad

Il nuovo disco di Björk si chiama Biophilia, e uscirà il 10 ottobre dopo alcuni ritardi: ma si può già ascoltare per intero in streaming grazie alla radio americana NPR che lo ha messo online. “Biophilia” è il suo ottavo disco, ed esce quattro anni dopo il precedente Volta.

Björk ha voluto che quelli che avrebbero poi ascoltato le sue canzoni si sentissero più attivamente coinvolti, arrivando a poterle modificare in prima persona. Per questo ha commissionato un’applicazione per iPad con cui gli utenti potranno manipolare la sua musica attraverso diversi giochi e remix che mostrano quali sono i principi musicali e scientifici su cui si fonda ogni canzone. Per prepararsi alla scrittura di Biophilia Björk dice infatti di avere studiato astrofisica, neurologia e biologia, perché il tema del disco è la relazione tra l’uomo e la natura, e tra l’uomo e la scienza.

Le canzoni di “Biophilia” – raccontano sul sito di NPR – sono diverse da tutti i suoi lavori precedenti, nella parte di accompagnamento musicale. Oltre a sintetizzatori, corni e violini, Björk usa strumenti particolari costruiti apposta per il disco, o oggetti che nascono per altri scopi. Tra questi una gravity harp (un’arpa a gravità), una bobina di Tesla, un gruppo di pendoli e la “gameleste”, un ibrido tra gamelan e celesta, suonato con un iPad già durante le registrazioni.

L’iPad le è servito anche per creare ritmi diversi da quello che le viene naturale. Prima d’ora, infatti, secondo quanto ha raccontato a Wired: “Tutte le mie canzoni finivano per avere 83 battiti al minuto, che è il ritmo del mio passo”.
Il disco era stato anticipato dal singolo Moon.