• Media
  • martedì 4 Ottobre 2011

Le proteste di Occupy Wall Street si allargano (foto)

Le foto delle manifestazioni di lunedì a Chicago, Boston, Los Angeles e New York

Il movimento di protesta che si fa chiamare “Occupy Wall Street” è entrato nella sua terza settimana di vita e da Manhattan, dove è nato, si è allargato a diverse altre città americane. Sappiamo di Los Angeles, di cui avevamo raccontato pochi giorni fa. Qui ci sono foto anche di Chicago e Boston. Sotto questo punto di vista le proteste stanno cominciando a somigliare a quelle, di tutt’altro segno politico, che all’inizio del 2009 rappresentarono l’embrione di quelli che oggi sono i tea party: colorite e spontanee adunate di piazza che passo passo sono diventate più grandi, radicate e influenti. Il movimento non ha leadership definita né delle rivendicazioni precise, ma le condizioni dell’economia americana gli stanno permettendo di incarnare il senso di ingiustizia di moltissime persone in difficoltà. La stessa Casa Bianca ieri sera ha fatto sapere di “comprendere” i sentimenti dei manifestanti.

Ripartire da Wall Street, l’analisi del Post sulle proteste

Una newsletter sul dannato futuro dei giornali