• TV
  • venerdì 9 settembre 2011

La prima volta di Gipi in tv

Era il 2008 e nell'intervista alle Invasioni Barbariche si era parlato di molte cose, ma non di cinema

Ieri è stato il giorno di Gipi, a Venezia. Il suo primo film, L’Ultimo Terrestre, ha ricevuto molti applausi alla proiezione per la stampa, e ancor di più alla proiezione ufficiale del pomeriggio.

Gipi, che in realtà si chiama Gian Alfonso Pacinotti, è arrivato al cinema soltanto da un anno: di mestiere fa il disegnatore, principalmente di fumetti. Ha esordito nel 1994 disegnando per il settimanale Cuore, ma si è fatto conoscere soprattutto come autore di graphic novel. I suoi libri dal 2003 vengono pubblicati da Coconino Press. Ha vinto numerosi premi tra cui il prestigioso “Goscinny”, assegnato al suo Appunti per una storia di guerra al Festival Internazionale del Fumetto di Angoulême, il più importante del settore. Ha collaborato con Repubblica, e ha disegnato la sigla per i programmi di Daria Bignardi L’Era Glaciale e Le invasioni barbariche. È stata proprio Daria Bignardi a invitarlo in tv per la sua prima volta, il 5 dicembre 2008, per una lunga intervista alle Invasioni Barbariche. Del cinema ancora non si parlava, ma ci sarà tutto il tempo d’ora in avanti.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.