• Mondo
  • lunedì 1 Agosto 2011

L’esercito sgombra piazza Tahrir

I militari hanno allontanato e arrestato i manifestanti, con i carri armati e spari in aria

A due giorni dall’inizio del processo contro Hosni Mubarak, l’esercito ha sgombrato con la forza l’occupazione di piazza Tahrir, dove gruppi di dimostranti erano tornati a protestare nelle scorse settimane contro gli scarsi progressi dello sviluppo democratico in Egitto seguito alle rivolte di febbraio. Tra gli obiettivi della protesta c’era anche la lentezza del procedimento contro l’ex presidente Mubarak.

Piazza Tahrir è stata occupata lunedì dai carri armati e i militari hanno sparato colpi in aria per disperdere i manifestanti. Secondo i testimoni di cui riferiscono il Guardian e la CNN, i soldati avrebbero distrutto gli accampamenti e le tende e arrestato alcune delle persone che da oltre tre settimane sostavano nella piazza.