• Mondo
  • mercoledì 15 giugno 2011

Le foto degli scontri in Grecia

La manifestazione per lo sciopero generale ad Atene è degenerata

Oggi ad Atene ci sono stati vari scontri tra le forze dell’ordine e alcuni tra i manifestanti che stavano partecipando allo sciopero generale. La mobilitazione era stata indetta dai due più grandi sindacati del paese per protestare contro il piano di tagli proposto dal governo socialista, che mira a risanare i conti per superare la profonda crisi economica del Paese. Questa mattina un gruppo di manifestanti ad Atene ha cercato di formare un cordone umano intorno all’edificio del Parlamento per impedire ai deputati di iniziare la discussione del piano di tagli e privatizzazioni, ma la polizia è riuscita a creare un corridoio sicuro, utilizzato dai parlamentari per raggiungere l’aula.

Nel pomeriggio diverse persone si sono staccate dal corteo e hanno iniziato a lanciare bombe incendiarie e pietre verso le forze dell’ordine, la cui presenza era stata rafforzata per garantire la sicurezza in città. La polizia ha risposto caricando la folla e ha utilizzato lacrimogeni per disperdere i manifestanti. Alcuni violenti sono stati arrestati, mentre altri sono stati malmenati e si contano numerosi danni a vetrine di negozi, auto e agli arredi urbani.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.