Nicolas Sarkozy con il primo ministro neozelandese John Key dopo un incontro a Palazzo dell'Eliseo, Parigi, 27 aprile 2011. (Franck Prevel/Getty Images)
  • Mondo
  • giovedì 28 Aprile 2011

L’allegro Nicolas

I leader internazionali mettono di ottimo umore il presidente Sarkozy, che li accoglie sempre con eccitazione

Nicolas Sarkozy con il primo ministro neozelandese John Key dopo un incontro a Palazzo dell'Eliseo, Parigi, 27 aprile 2011. (Franck Prevel/Getty Images)

Al Post siamo sempre molto contenti quando arrivano le foto degli incontri diplomatici internazionali del presidente francese Sarkozy: perché trasmettono ogni volta serenità e rassicurazione sulle sorti del mondo, se è governato da persone che sono così felici di vedersi. Non c’è ospite o collega che Sarkozy non accolga con grandi sghignazzi, lazzi, gesti eccitati o espressioni di simpatia. Tutti lo mettono di un gran buonumore, e il rituale gestuale si ripete: ghigno, sorriso, mano che si alza, indice che indica, testa che si inclina, sguardo che ammicca. Non la prenda come un attacco personale, anzi cerchiamo di risarcire.