• Mondo
  • martedì 29 Marzo 2011

Chi è Winfried Kretschmann

Ritratto del vincitore delle amministrative tedesche, verde, conservatore e cattolico

La vittoria nel Baden-Wuerttemberg ha rilanciato i Verdi come possibile alternativa di governo

La vittoria dei Verdi di domenica scorsa nel Baden-Wuerttemberg ha portato alla ribalta Winfried Kretschmann, prossimo governatore della ricca regione meridionale tedesca. I Verdi hanno ottenuto il 24,2 percento dei voti e ora saranno chiamati a guidare l’alleanza di governo con i socialdemocratici, che hanno ottenuto invece il 23,1 percento. La CDU di Angela Merkel si è fermata al 39 percento perdendo il controllo di una regione in cui era al potere ininterrottamente dal 1953.

Kretschmann è un professore di etica di 62 anni, sposato e con tre figli. Cresciuto nella parte rurale del Giura Svevo – nella parte meridionale del Baden-Wuerttemberg – è uno dei fondatori del partito regionale dei Verdi. Nel 1980 fu eletto per la prima volta nel Landtag – il parlamento dello stato tedesco – e dal 1985 al 1987 lavorò per il ministero dell’ambiente diretto da Joschka Fischer. Quando era molto giovane aveva militato per alcuni anni all’interno di un gruppo extraparlamentare maoista, ma oggi è convinto che il destino dei Verdi non sia necessariamente l’alleanza con i socialdemocratici e che in futuro ci potrebbe anche essere la possibilità di un’apertura nei confronti della CDU della Merkel.

Nonostante la loro costante crescita nei sondaggi degli ultimi mesi, molti analisti politici continuavano a dire che i Verdi fossero ancora troppo immaturi per poter aspirare a diventare forza di governo. Ma la vittoria in una regione così importante come quella del Baden-Wuerttenmberg ha improvvisamente cambiato le cose. Secondo il Frankfurter Allgemeine, Kretschmann è l’uomo giusto per portare al definitivo consolidamento politico del partito. Appartenente all’ala centrista dei Verdi tedeschi, cattolico, conservatore sui temi sociali, Kretschmann potrebbe essere il politico adatto per rafforzare quell’immagine borghese e di governo a cui i Verdi ambiscono da tempo.