• Mondo
  • lunedì 21 marzo 2011

William nel suo regno in Australia

Il principe di Galles accolto da grandi feste nella terra di cui sarà il re

Il principe William del Galles è da tre giorni in visita in Australia, dopo essere stato in Nuova Zelanda a visitare i luoghi travolti dal terremoto. In Australia, dove il principe ha incontrato gli abitanti del Queensland colpito dalle alluvioni, il clima è stato più lieve, con scene di allegria e passione popolare per il principe che hanno sorpreso anche la stessa stampa australiana.

Il principe William diventerà re dell’Australia, un giorno: il paese, infatti, è una monarchia costituzionale guidata dalla regina Elisabetta. La regina detiene un potere soltanto formale ed è rappresentata a livello federale dal governatore, che esercita il potere esecutivo. Nel 1999 si è votato un referendum che proponeva di modificare l’assetto costituzionale del paese, facendolo diventare una repubblica e attribuendo il ruolo della regina a un presidente, ma il 55 per cento degli australiani ha bocciato le proposte. Il Queensland è lo stato più monarchico del paese, tanto che il 63 per cento degli abitanti ha bocciato il referendum.

Il principe ha visitato diverse cittadine del Queensland, incontrando molte persone, le autorità locali, i volontari e le forze di soccorso. Il giro è coinciso con l’anniversario della prima visita di William in Nuova Zelanda e Australia, avvenuta 28 anni fa, quando aveva solo nove mesi. I giornali locali lo hanno soprannominato “il principe dei cuori” e “il principe della gente” e hanno scritto che la sua visita “riportava il Sole” nello Stato colpito dalle alluvioni. Oggi il principe ha visitato lo stato di Victoria, dove ha partecipato a un barbecue e incontrato le popolazioni colpite dalle alluvioni. Sembra che la visita sia piaciuta anche a lui, tant’è che ha detto che l’Australia potrebbe essere la meta della sua luna di miele.

foto di Chris Hyde/Getty Images

Mostra commenti ( )